HOMEPAGE / Lavoro Dipendente / Anticipazione sulla pensione per l’acquisto di casa per se e i figli

Anticipazione sulla pensione per l’acquisto di casa per se e i figli

Il Dlgs 252 del 2005 ha dato la possibilità di richiedere una anticipazione sulla propria posizione pensionistica decorsi  otto anni dall’iscrizione e per un importo non superiore al 75%, ai fini dell’acquisto della propria prima casa di abitazione per sé, o per i propri figli.

Ricordiamo che per usufruire di tale anticipazione sarà necessario presentare apposita richiesta al proprio datore di lavoro e documentare l’acquisto con relativo atto notarile.

Sono stati sollevati dubbi in merito al termine da cui far partire il decorso degli otto anni, in quanto alcuni intendo il versamento dell’ottava rata, altri il primo gennaio dell’inizio del nono anno di contribuzione, e altri otto anni dalla data di iscrizione.

A tal fine riteniamo che il termine da cui far partire gli otto anni solari sia la data di iscrizione  a nulla valendo le altre fattispecie.

A tale avviso ricordiamo che l’art.11 del Dlgs 252 del 2005 dispone che “gli aderenti alle forme pensionistiche complementari possano richiedere un’anticipazione della posizione individuale maturata decorsi otto anni di iscrizione, per un importo non superiore al 75%, per l’acquisto della prima casa di abitazione per sé o per i figli, documentato con atto notarile”.

Ci preme dirvi sull’importo che vi sarà erogato dal datore di lavoro sarà applicata una ritenta del 23% secca e pertanto ci pagherete le imposte sopra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.