HOMEPAGE / News ed Eventi / Le tasse sulle imprese nelle varie province d’Italia

Le tasse sulle imprese nelle varie province d’Italia

tax icon - tasse icona Lo studio presentato da Confcommercio e denominato “Finanza pubblica e Tasse locali” ci apre davvero un Mondo e per questo ci sembra giusto parlarne anche in questo sito internet dedicato appunto alle varie forme di tassazione.

Come riporta l’Ansa, avere un’impresa con sede a Roma o a Trento con un imponibile Irap pari a 50.000 euro ed un imponibile Irpef sempre pari a 50.000 euro non è la stessa cosa. In gioco ci sono 2.256 euro all’anno di tasse in più o in meno: per l’esattezza l’impresa di Roma pagherà 19.000 euro fra Irap e Irpef, mentre quella di Trento solo 16.744 euro. Su 50mila euro d’imponibile la differenza è assolutamente sostanziale, tanto da poter esser quantificata nel 13,5%. Sempre stando all’articolo dell’Ansa, sulle 21 città del campione dello studio Confcommercio-Cer, Roma è risultata la città più cara seguita da Campobasso (18.714 euro), Napoli (18.599), Catanzaro, Palermo e l’Aquila (18.390), Torino (18.286), Bari (18.285), Ancona (18.244), Genova (18.286), Bologna (18.056), Milano (17.931), Perugia (17.926), Potenza e Venezia (17.776), Trieste (17.696), Firenze (17.631), Aosta (17.526), Cagliari (17.383), Bolzano (16.994). E a chiudere appunto Trento con 16.744 euro.

Nel dettaglio possiamo dire che sono le tasse locali ad essere aumentate più delle altre negli ultimi 20 anni. Per la precisione dal 1995 al 2015 la pressione fiscale totale è passata dal 40,3% al 47%, ma se parliamo di tasse locali, esse sono aumentate addirittura del 248%, passando da 30 miliardi a 103 miliardi di euro all’anno, mentre le tasse dello Stato centrale sono aumentate “solo” del 72%, passando da 228 a 393 miliardi di euro.

Scendendo ancora più nel dettaglio, negli ultimi 5 anni si sono riscontrati aumenti del 143% delle tasse sugli immobili, che sono passate da 9,8 a 23,9 miliardi di euro. Tali tasse scenderano però del 19% in questo 2016, con l’abolizione della Tasi sulle prime case. Sempre negli ultimi 5 anni è aumentata del 50% mediamente la tassa sui rifiuti nel nostro Paese, ma tale aumento è destinato a crescere ancora quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.