HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / Fabbricati non dichiarati al catasto edilizio urbano 2010: elenco dei comuni e scadenza per la dichiarazione della variazione

Fabbricati non dichiarati al catasto edilizio urbano 2010: elenco dei comuni e scadenza per la dichiarazione della variazione

Fabbricati non dichiarati al catasto edilizio urbano 2010: elenco dei comuni e scadenza per la dichiarazione della variazione, il decreto è in vigore dal 30 dicembre 2009

L’elenco dei fabbricati non dichiarati al 2009 – 2010 degli immobili non dichiarati e/o  non iscritti al catasto urbano è reso disponibile per la consultazione e riporta (cfr DL 3 ottobre 2006, n. 262, art. 2 c.36 convertito con la Legge 286 del 2006.

L’elenco dei comuni e delle particelle catastali non inserite nel catasto urbano nonostante siano presenti terreni e fabbricati ma anche ampliamenti non dichiarati è pubblicato al fine di dare modo a chi non lo avesse ancora fatto di iscriversi in quanto sono state accertate particelle catastali che nonostante non siano ancora state iscritte in catasto risultano edificate o utilizzate.

L’Agea (agenzia per le  erogazioni  in  agricoltura) ha reso noti i suoi risultati sullo studio del materiale fotografico raccolto e che ha permesso di tracciare le nuove superifici e le aree censite al catasto edilizio urbano.

L’elenco è presente ed è suddiviso in ordine alfabetico a livello di singola provincia e contempla anche la data da cui si presume l’omessa presentazione di variazione al catasto.

In ogni comune sarà possibile consultare l’elenco delle particelle catastali dei fabbricati, dei terreni e degli immobili non dichiarati e/o non variati per la durata di 60 giorni dalla data di pubblicazione di questa comunicazione ed avranno 7 mesi di tempo per registrarsi (orientativamente fine giugno 2010)
La scadenza per variare la superficie catastale sarà a giugno 2010, ossia sette mesi dalla data di pubblicazione della comunicazione. In caso di omessa presentazione della dichiarazione di variazione al catasto edilizio urbano il titolare del diritto reale sulla particella l’Agenzia del territorio provvederà con la registrazione a spese del proprietario.

C’è da chiedersi come si potranno sanare le fattispecie nel 2010 in cui l’agenzia non ha aveva le infrazioni necessarie e/o errate per procedere alle rettifiche dei dati presenti nel registro catastale, nonché gli eventuali profili delle sanzioni relative alla mancata presentazione della dichiarazione e della comunicazione di variazione catastale (cfr DM del 19 aprile 1994).

Il decreto entrerà in vigore dal 30 dicembre 2009 per scaricare l’elenco dei comuni qui

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

About Tasse-Fisco

Tasse-Fisco
Dottore Commercialista Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e Revisore Legale con la passione per il diritto Tributario e Societario e Esperto nella Consulenza Aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.