HOMEPAGE / News ed Eventi / Bufera sui mercati: petrolio ai minimi storici, risale lo spread

Bufera sui mercati: petrolio ai minimi storici, risale lo spread

banca centrale europea tassi interesse Continua la bufera forte sui mercati mondiali. Dopo il fisiologico rimbalzo di ieri dei listini europei, le Borse del Vecchio Continente sono tornate a registrare ribassi molto significativi, con Milano maglia nera (-5,63%) che ha bruciato da sola circa 23,4 miliardi di euro. Stessa situazione per il petrolio, crollato a New York a 26,14 dollari al barile, che rappresenta il valore di mercato minimo da ben 12 anni a questa parte. Ma in mattinata la burrasca era già stata preannunciata dai mercati asiatici, seppur aperti solo a mezzo servizio per le festività cinesi e giapponesi.

Tali tensioni hanno influito anche sullo spread tra btp italiani e bund tedeschi (sono tornati a salire i rendimenti dei titoli di stato italiani), che rispetto ai 139 punti di ieri, ha toccato oggi i 160 punti base per poi chiudere a 152. Lo spread italo tedesco è sempre più vicino comunque ai 158,8 punti tra bonos spagnoli e bund tedeschi (anche l’asta di oggi del Tesoro sui titoli a 3, 7 e 15 anni ha registrato dei tassi d’interesse in leggera risalita). Sul fronte delle valute oggi è crollato il rublo, legato intuitivamente all’andamento del greggio.

Protagoniste dell’ecatombe delle Borse ancora una volta le banche, che avevano guidato appunto il rialzo di ieri, e molto male anche i titoli petroliferi, con dati tali da soprendere anche la presidente della Fed Janet Yellen, intervenuta proprio oggi in audizione nel Parlamento statunitense, dove ha affermato che “non è da escludere” l’ipotesi “di tassi negativi”. Parole giunte però troppo tardi per influire sui listini europei, ma che non hanno condizionato granchè i mercati neanche a Wall Street.

Torna ad avvicinarsi pericolosamente lo spettro del 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.