HOMEPAGE / Dichiarazione 730 e modello UNICO / 730/2016: ecco tutte le scadenze

730/2016: ecco tutte le scadenze

730 esonero dichiarazione dei redditi Si avvicina anche quest’anno il tempo della compilazione del 730 e quindi è giusto ricordare una per una, nel dettaglio, tutte le varie ed importanti scadenze:

Consulta il nuovo articolo dedicato alle scadenze del 730 con la tabella riepilogativa e gli articoli di approfondimento.

entro il 1 Febbraio scorso medici e strutture sanitarie (direttamente specialisti, medici, odontoiatri, farmacie pubbliche e private, strutture sanitarie pubbliche e private accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale, oppure delegando alle associazioni di categoria o ai professionisti abilitati) devono aver già inviato all’Agenzia delle Entrate i dati delle prestazioni sanitarie dei loro pazienti, di modo tale che il Fisco possa inserirle nel 730 pre-compilato, nei campi delle detrazioni per spese mediche.

Entro il 29 febbraio banche, assicurazioni ed altri intermediari di tipo finanziario devono comunicare al Fisco tutti i dati sulle detrazioni per mutui, previdenza complementare, spese universitarie, spese funebri, prima rata dei bonus per ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico.

Entro il 7 marzo i sostititi d’imposta di tutta Italia devono inviare al Fisco tutte le certificazioni uniche sui redditi (quelle che una volta si chiamavano CUD) dell’anno fiscale appena trascorso, per quanto riguarda dipendenti e collaboratori.

Entro il 15 aprile l’Agenzia delle Entrate deve mettere a disposizione dei contribuenti sul web il modello 730/2016 pre-compilato (si consiglia di ricontrollare bene ed uno per uno tutti i dati inseriti dal Cervellone, dato che l’anno scorso ad esempio erano pieni zeppi di errori), reso reperibile presso l’area riservata ad ogni cittadino, alla quale poter accedere tramite il Pin dell’Inps (solo per chi ne possiede uno di tipo dispositivo), oppure tramite Carta Nazionale dei Servizi o ancora username e password di Fisconline.

Entro il 7 luglio il 730/2016 va trasmesso, sia in caso di pre-compilato che di ordinario.

Entro il 30 settembre bisogna presentare il modello Unico PF/2016 correttivo nei casi di integrazioni sulla dichiarazione dei redditi precedentemente presentata, che comportino un minor credito o un maggior debito per il contribuente stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.