HOMEPAGE / Lavoro Dipendente / Nuovo Part time per chi ha 20 anni di contribuzione INPS: come fare domanda

Nuovo Part time per chi ha 20 anni di contribuzione INPS: come fare domanda

Domanda part time - OROLOGIOVediamo come fare domanda per accedere al nuovo part time o contratto di lavoro a tempo parziale agevolato per chi ha almeno venti anni di contribuzione INPS, quali sono i requisiti di accesso, se esistono decurtazioni dallo stipendio.

Questa nuova finestra ricorda vagamente le baby pensioni di qualche decennio fa.

In che cosa si sostanzia l’agevolazione per la trasformazione del contratto da full a part time

Il riferimento normativo che vi invito sempre a leggere è quello contenuto nella legge di Stabilità 2016, articolo 1, comma 284.

Chi può fare richiesta per trasformazione da tempo pieno a part time

Questa nuova agevolazione interessa tutti lavoratori dipendenti del settore privato e non pubblico, con contratto di lavoro a tempo indeterminato in possesso dei requisiti per la pensione di vecchiaia al 31 dicembre 2018.

Ricordiamo a tal proposito i requisiti per la pensione di vecchiaia che se non erro sono riepilogati in questo articolo scritto tempo fa: Guida alla pensione di vecchiaia. Per il 2015 per andare in pensione si doveva attendere il compimento dei modici  66 anni e 3 mesi per i maschietti e 66 e 9 mesi per le femminucce.

Nel seguito vi riporto la tabella sintetica per anni di richiesta di accesso alla pensione di vecchiaia….che poi diciamocelo ma che brutto è chiamarla così, veramente poco gusto hanno avuto.

  • dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2015
63 anni e 9 mesi
  • dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2017
65 anni e 7 mesi
  • dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018
66 anni e 7 mesi
  • dal 1° gennaio 2019 (sarà soggetta ad adeguamento in base alle nuove speranze di vita)
66 anni e 7 mesi*

Rispettato tale requisito il lavoratore dovrà richiedere tuttavia una apposito certificazione del possesso dei requisiti all’INPS che non ha costi ma che necessita che vi rechiate alla vostra sede INPS di competenza.

La trasformazione da tempo pieno full time a part time o tempo parziale

Successivamente richiederete al vostro datore di lavoro la stipula di un vero e proprio accordo privato tra di voi che si sostanzia nella riduzione dell’orario di lavoro che si chiamerà “contratto di lavoro a tempo parziale agevolato”.

La trasformazione deve avvenire in forma scritta e deve essere convalidata dalla Direzione Provinciale del Lavoro a pena di nullità. Il rifiuto da parte del lavoratore di trasformare il rapporto da full time a part time non rappresenta nè integra gli estremi del giustificato motivo per il licenziamento.

Il lavoratore trasformato in part time ha comunque diritto di precedenza nelle assunzioni con contratto a tempo pieno per l’espletamento delle stesse mansioni o di quelle equivalenti a quelle oggetto del rapporto di lavoro a tempo parziale.

Il datore di lavoro che intende assumere lavoratori a part time deve darne comunicazione al personale già occupato a full time e dare loro il diritto di precedenza.

Il lavoratore affetto da patologie oncologiche, per il quale residui una ridotta capacità lavorativa, anche a causa degli effetti invalidanti di terapie salvavita, accertata da una commissione medica istituita presso l’ASL, ha diritto alla trasformazione del rapporto di lavoro a tempo pieno in lavoro a tempo parziale verticale o orizzontale.

Il rapporto deve essere trasformato nuovamente in rapporto di lavoro a tempo pieno a richiesta del lavoratore, salvo disposizioni più favorevoli per il prestatore di lavoro.

Cosa cambia dal punto di vista economico

Il lavoratore part-time non deve essere discriminato rispetto al lavoratore a tempo pieno per quanto riguarda il trattamento economico e normativo:

  • ha diritto allo stesso trattamento economico e la stessa retribuzione oraria del lavoratore a tempo pieno proporzionale alle ore lavorate naturalmente
  • ha diritto allo stesso trattamento normativo dei lavoratori assunti a tempo pieno sotto tutti gli aspetti a meno di indennità o altri trattamento economici che, se dipendenti dalle ore lavorate, saranno decurtati proporzionalmente.
  • Per i lavoratori con part time verticale, l’indennità spetta solo per i giorni per i quali contrattualmente era prevista la prestazione lavorativa;
  • per l’assegno per il nucleo familiare bisogna fare riferimento alle ore lavorate nella settimana: se pari o superiore a 24 ore si ha diritto all’assegno nella misura intera;
  • se inferiore alle 24 ore a tanti assegni giornalieri quante sono le giornate effettivamente lavorate.

Superato questo ostacolo dovrete sentire il vostro datore di lavoro per chiedere la trasformazione in un part time che potrà subire una riduzione tra il 40% ed il 60%.

Come fare domanda

L’INPS ha emesso la nuova circolare  n. 90 del 26 maggio 2016 in cui definisce la nuova procedura di accesso e la gestione delle certificazioni del diritto al trattamento pensionistico di vecchiaia ai fini del part-time agevolato per i dipendenti del settore privato. La voce che trovate nel sito si chiama Part-time Agevolato nel menù certificazione. dove potrete caricare la vostra domanda dallo scorso 2 giugno 2016.

La contribuzione INPS

Il datore di lavoro verserà comunque i contributi previdenziali nella misura del 100% come se non ci fosse stato il part time per cui anche relativi al lavoro non effettivamente svolto e non retribuito.

Al lavoratore tuttavia sarà riconosciuta una contribuzione figurativa ridotta parametrica alla riduzione dell’orario di lavoro.

Altro discorso invece riguarda altri meccanismi sempre finalizzato alla riduzione dell’orario di lavoro che potrebbero esservi utile e che vanno dalla richiesta del congedo parentale o dalla richiesta temporanea di part time.

A tal proposito vi segnalo:

Contratto part time: novità del lavoro, licenziamenti, orari, diritti, doveri e contributi da versare

Domanda Congedo parentale e Permesso a Ore: come ridurre il proprio orario di lavoro

 

 

Valuta l'articolo
[Totale: 2 Media: 3.5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.