HOMEPAGE / Famiglia e Matrimonio / Prestiti per studenti universitari: Diamogli Credito.

Prestiti per studenti universitari: Diamogli Credito.

Prestiti per studenti universitariFondo di garanzia: prestiti per studenti universitari meritevoli denominato “Diamogli Credito”
Chi può beneficiare del nuovo progetto 2010 “diamogli credito” per studenti universitari.
I beneficiari del progetto 2010 “diamogli credito devono rispettare dei requisiti personali e di merito. L’iniziativa è rivolta agli studenti italiani e stranieri di età compresa tra i 18 e 35 anni, sia comunitari che non comunitari con residenza anagrafica in Italia, regolarmente iscritti a Università o a Istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, in possesso dei successivi requisiti di merito che consistono nell’essere iscritti al primo anno e aver conseguito il diploma di maturità con una votazione pari ad almeno l’80% del punteggio massimo previsto.

Gli studenti degli anni successivi al primo devono aver sostenuto esami ed aver conseguito almeno i 2/3 dei crediti previsti per l’anno accademico precedente, con una media di almeno 24/30. Per gli studenti comunitari valgono le medesime regole solo che l’80% deve essere calcolato con i criteri matematici pubblicati nella sezione “Studenti Stranieri” del sito del Ministero dell’Università e della Ricerca. Gli studenti che si iscrivono al primo anno della laurea specialistica devono aver conseguito il titolo di accesso a detta laurea (diploma di laurea) con una votazione almeno pari all’90% del punteggio massimo previsto.

Acquisto PC portatile con connettività WI-FI e spese connesse alla locazione con il nuovo progetto che garantisce la garanzia del 50% del costo di acquisto delle spese effettivamente sostenute e documentabili.

Gli studenti universitari che si iscrivono al primo anno per ottenere un prestito per studenti universitari, devono essere in possesso di un Diploma di maturità conseguito con almeno l’80% punteggio massimo previsto (valgono i medesimi criteri visti primi dei 2/3).

Gli studenti universitari che si iscrivono al primo anno della laurea specialistica devono aver conseguito il titolo di accesso a detta laurea (diploma di laurea) con una votazione almeno pari all’90% del punteggio massimo previsto.
L’importo massimo disponibile per ciascun studente è pari a 6.000 euro.

Come presentare la domanda di richiesta di garanzia al fondo “diamogli credito”?
Gli studenti potranno presentare domanda di adesione al nuovo fondo di garanzia del 50% sulle spese sostenute denominato “diamogli credito” a una delle banche convenzionate qui sotto riepilogate.
Qualora non si riesca a rimborsare il credito effettivamente erogato ai giovani per un periodo superiore a tre mesi si addebiteranno solo gli interessi di mora.

Tuttavia ci preme ribadire che, alla scadenza dei tre mesi e dopo l’invio di un primo sollecito, lo studente avrà ulteriori 60 giorni di tempo. Alla fine di questo periodo di cinque mesi, se risultasse ancora inadempiente, l’istituto erogante potrà attivare il fondo di garanzia istituito presso il Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive, che rifonderà il 50% del debito insoluto, e potranno essere avviate le procedure per il recupero del credito, con la relativa iscrizione dell’inadempiente alla Centrale rischi (registro insolventi), con notevoli disagi futuri per i giovani come possibilità di accedere a forme di finanziamento ben più importanti.

UniCredit Group
Intesa San Paolo
BNL – Banca Nazionale del Lavoro
Consum.it – Gruppo Monte dei Paschi di Siena
Banche di Credito Cooperativo/Casse Rurali ed Artigiane
Banca Popolare di Milano
Banca Popolare di Sondrio
Gruppo UBI Banca (B@nca 24-7)
Banca del Piemonte S.p.A
Banca di Piacenza S.Coop.p.A.
Banca Sella S.p.A. – Gruppo Banca Sella
Banca Sella Nord Est – Bovio Calderari S.p.A. – Gruppo Banca Sella
Banca Arditi Galati S.p.A. – Gruppo Banca Sella
Banca di Palermo S.p.A. – Gruppo Banca Sella
Banca di Legnano
Banco di Credito P. Azzoaglio
Cassa di Risparmio di Cento
Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana S.p.A.
CariPrato – Cassa di Risparmio di Prato S.p.A. – Gruppo Banca Popolare di Vicenza
Cassa di Risparmio di Ravenna S.p.A.
Banca Popolare di Verona – Gruppo Banco Popolare
Banco S.Geminiano e S.Prospero – Gruppo Banco Popolare
Banco San Marco – Gruppo Banco Popolare
Banca Popolare del Trentino – Gruppo Banco Popolare
Banca Popolare di Novara – Gruppo Banco Popolare
Credito Bergamasco – Gruppo Banco Popolare
Banca Popolare di Lodi – Gruppo Banco Popolare
Banca Popolare di Crema –  Gruppo Banco Popolare
Banca Popolare di Cremona – Gruppo Banco Popolare
Banca Popolare di Mantova – Gruppo Banco Popolare
Banca Caripe – Gruppo Banco Popolare
Cassa di Risparmio di Lucca Pisa e Livorno – Gruppo Banco Popolare
Banca Popolare dell’Emilia Romagna – Gruppo BPER
Banca Popolare di Puglia e Basilicata
Cassa di Risparmio di Cesena – Gruppo Unibanca
Banca di Romagna – Gruppo Unibanca
Eurobanca del Trentino – Gruppo BPER
Cassa di Risparmio di Asti SpA
Cassa di Risparmio di Volterra SpA
Banca Popolare di Ravenna SpA – Gruppo BPER
Banca Popolare di Lanciano e Sulmona – Gruppo BPER
Banca delle Marche
Banca Popolare Pugliese S.C.p.A.
Banca Popolare di Crotone S.p.A – Gruppo BPER
Banco di Lucca SpA
Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.A.
Banca della Provincia di Macerata S.p.A
Banca Popolare di Bari
Banca Popolare di Spoleto Spa
Banca Alpi Marittime
Banca della Campania S.p.A – Gruppo BPER
CARILO – Cassa di Risparmio di Loreto S.p.A.
Banca CARIGE
Banca del Monte di Lucca S.p.A. – Gruppo Banca Carige
Cassa di Risparmio di Savona – Gruppo Banca Carige
Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A – Gruppo Banca Carige

Finanziamenti a tasso zero per aprire una società

Mi segnalano che dal 13 gennaio 2016 è possibile presentare la domanda di un prestito a tasso zero fino a 1,5 milioni per l’apertura di una società un’attività. Vi consiglio eletti nell’articolo dedicato proprio ai prestiti e finanziamenti a tasso zero per aprire una società

9 commenti

  1. salve, io sono una studentessa appena immatricolata all’università di Milano- Bicocca; quindi io, che ancora non ho nessun credito acquisito, non posso usufruire ancora del prestito giusto?

  2. “Acquisto PC portatile con connettività WI-FI e spese connesse alla locazione con il nuovo progetto che garantisce la garanzia del 50% del costo di acquisto delle spese effettivamente sostenute e documentabili.”
    Quindi anche per quanto riguarda l’acquisto del pc si tratta solo di un prestito?

  3. Sicuramente per accedere dovrà presentare della documentazione e rispettare dei requisiti.
    Contatti telefonicamente le banche che sono sicuro le saranno anche indicate dalle stesse università.

  4. salve sono ancora io. la mia sgreteria mi ha dato il PIN solo che tutte banche che ho visto nessuna vuole farmi il prestito! è normale?

  5. Prima di andare dovrebbe leggere le norma, molto probabilmente si troverà di fronte a grossi punti interrogativi.

  6. grazie mille ci vado subito! ma una curiosità dovrei sempre andare in segreteria per avere il PIN?

  7. Si è già attivo.

  8. quindi il progetto è già attivo?

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.