HOMEPAGE / Incentivi agevolazioni fiscali / Le agevolazioni Fiscali per imprese, professionisti, persone, la casa o il lavoro

Le agevolazioni Fiscali per imprese, professionisti, persone, la casa o il lavoro

 agevolazioni fiscaliLe agevolazioni fiscali per le imprese, i professionisti e le persone fisiche ai fini Irpef, Iva, Registro, sulla casa, la famiglia, per il lavoro o per la previdenza sono tantissime ed in questo articolo cerchiamo di dare qualche chiarimento e qualche utile strumento per identificarle, trovarle, dividerle per tipologia di reddito e per destinazione, per settore economico o status soggettivo.

Mi raccomando di tenere a mente questo articolo sempre, perchè con il tempo cercheremo possibilmene di aggiornarlo,  ed in esso troverete i link agli articoli di approfondimento a chiunque potesse avere interesse (tutti).

AGEVOLAZIONI FISCALI PER LA CASA*

Partiamo con la deduzione della rendita catastale dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale e delle relative pertinenze che sono certo che senza accorgervi la applicherete normalmente nel 730 o nel modello Unico.
Poi abbiamo quella classica che è la detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente (manutenzione ordinaria su parti comuni di edifici residenziali, manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo ristrutturazione edilizia ed altri interventi previsti dall’art. 1 della L. n. 449 del 1997), ma anche quella prevista gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale, anche rurale, oppure la deduzione delle spese di manutezione protezione e restauro delle case vincolate ai sensi della legge n. 1089 del 1939

Deduzione fiscale canoni di locazione forfettaria

Oppure la deduzione forfettaria dei canoni di locazione o il nuovo regime della cedolare secca sugli affitti che di fatto abbattono la tassazione sui redditi di locazione, oppure un ulteriore riduzione del 30% del reddito imponibile che deriva al proprietario dai contratti stipulati o rinnovati ai sensi del comma 3 dell’art. 2 (contratti a canone concordato), ai sensi del comma 2 dell’articolo 5 (studenti universitari) nonché del comma 3 dell’art. 1 (contratti di locazione stipulati dagli enti locali in qualità di conduttori per soddisfare esigenze abitative di carattere transitorio). Abbiamo anche le detrazioni per canoni di locazione (contratti ex lege n. 431 del 1998) stipulati da studenti universitari)

Detrazione fiscale interessi passivi sui mutui

Poi abbiamo la detrazione su interessi passivi sui mutui e oneri accessori relativi a mutui ipotecari per l’acquisto o la costruzione dell’abitazione principale o la detrazione su compensi pagati agli intermediari per l’acquisto dell’abitazione principale. Poi c’è l’esenzione di parte del reddito degli immobili riconosciuti di interesse storico o artistico, ai sensi dell’art. 3 della Legge 1 giugno 1939, n. 1089, e successive modificazioni e integrazioni, è determinato mediante l’applicazione della minore tra le tariffe d’estimo previste per le abitazioni della zona censuaria nella quale è collocato il fabbricato.
Abbiamo anche l’applicazione di un’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi, nella misura del 20% sulle plusvalenze realizzate a seguito di cessioni a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non più di cinque anni oppure l’esenzione del reddito per alcune tipologie di fabbricati i cui redditi non sono tassati come per esempio le costruzioni o porzioni di costruzioni rurali, e relative pertinenze, appartenenti al possessore o all’affittuario dei terreni e destinate a specifici utilizzi (ex usi culturali). Nel seguito alcuni principali articoli come per esempioagevolazioni prima casa nel caso di donazione, successione e legato, agevolazione prima casa in caso di separazione tra coniugi e assegnazione da parte del Giudice della casa ad uno solo dei coniugi, l’articolo dedicato all’Iva al 4% sulla ristrutturazione e costruzione della prima casa.

AGEVOLAZIONI FISCALI PER LA FAMIGLIA

Detrazione per familiari e figli a carico

Proprio in questi giorni stiamo parlando della rimodulazione delle detrazioni per i figli a carico o i coniugi a carico o anche i familiari, o anche le detrazione dei contributi previdenziali e assistenziali obbligatori, nonché quelli versati facoltativamente alla gestione della forma pensionistica obbligatoria di appartenenza oppure contributi versati al cosiddetto Fondo casalinghe ex articolo 1, DLGS n. 565 del 1996, oppure i contributi versati alle colf, badanti o per gli addetti ai servizi domestici e all’assistenza personale e familiare.

Assegni periodici ai figli

Vi sarà l’esenzione per gli assegni periodici destinati al mantenimento dei figli spettanti al coniuge in conseguenza di separazione legale ed effettiva o di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio o anche la deduzione per gli assegni periodici corrisposti al coniuge, ad esclusione di quelli destinati al mantenimento dei figli, in conseguenza di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio, o di cessazione dei suoi effetti civili del matrimonio.

Detrazione fiscale spese sanitarie e mediche

Poi abbiamo le detrazioni per le spese sanitarie, spese mediche e di assistenza specifica diverse da quelle di cui all’art. 10, comma 1, lett. b), del TUIR, spese per prestazioni mediche specialistiche sostenute nell’interesse proprio o dei familiari a carico oppure per le spese mediche e di quelle di assistenza specifica necessarie nei casi di grave e permanente invalidità o menomazione e poi anche la detrazione per spese relative a mezzi necessari all’accompagnamento e a facilitare l’autosufficienza dei soggetti disabili; detrazione per spese relative a cani guida per non vedenti; detrazione per servizi di interpretariato compresi i contributi versati ai fondi integrativi del servizio sanitario nazionale istituiti ai sensi del d.lgs 502 del 1992.

Deduzione e detrazione premi assicurativi

Poi abbiamo la detrazione per i premi assicurativi corrisposti per causa di morte, invalidità permanente, non autosufficienza e avete avuto modo di leggere anche l’articolo dedicato alla detrazione delle spese di istruzione oppure le detrazioni Irpef per l’iscrizione annuale/abbonamento per i ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni ad associazioni sportive palestre piscine. Ma anche per esempio i contributi versati per il riscatto della Laurea ai fini previdenziali.

Detassazione redditi da borse di studio

Sono previste anche delle forme di esenzione dei redditi come per esempio quelle Irpef sulle borse di studio corrisposte dalle università o anche quelle date agli studenti universitari per la frequenza dei corsi di perfezionamento e scuole di specializzazione, corsi di dottorato di ricerca, attività di ricerca post dottorato e corsi di perfezionamento all’estero o anche le borse di studio erogate dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e Bolzano, dal Governo italiano a cittadini stranieri in forza di accordi e intese internazionali, o anche quelle corrisposte nell’ambito del programma Socrates di cui alla Decisione 819/95/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 14 marzo 1995 nonché le somme aggiuntive corrisposte dalle Università a condizione che l’importo complessivo annuo non superi euro 7.746,85 o anche borse di studio corrisposte alle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata nonché agli orfani ed ai figli di questi ultimi.

Detrazione spese adozione

Previste le deduzioni fiscali irpef anche per le spese sostenute dai genitori adottivi per l’espletamento della procedura di adozione o per le spese funebri o per le spese veterinarie. Per i redditi dominicali si considererà come tassabile il solo  30% in caso di mancata coltivazione per un’intera annata agraria e per cause non dipendenti dalla tecnica agraria oppure reddito dominicale pari a zero in caso di perdita del prodotto almeno per il 30% in conseguenza di eventi naturali.

Deduzione per la perdita dell’avviamento commerciale

Prevista anche la deduzione fiscale dell’indennità per perdita di avviamento corrisposte per disposizioni di legge al conduttore in caso di cessazione di locazione di immobili urbani adibiti ad usi diversi da quello di abitazione
Deduzione delle erogazioni liberali in denaro per il pagamento degli oneri difensivi dei soggetti ammessi al patrocinio a spese dello Stato

Deduzione forfettaria del reddio derivante da opere dell’ingegno o invenzioni

Deduzione forfetaria del 25% per i redditi derivanti dalla utilizzazione economica, da parte dell’autore o inventore, di opere dell’ingegno, di brevetti industriali e di processi, formule o informazioni relativi ad esperienze acquisite in campo industriale, commerciale o scientifico, se non sono conseguiti nell’esercizio di imprese commerciali. La deduzione è elevata al 40% se il percettore non ha superato i 35 anni di età.

Consulta a tale proposito l’elenco delle deduzioni e detrazioni dalle tasse.

Le detrazioni e le deduzioni irpef non sono solo queste e ne esistono tante altre. Anche con riferimento a quelle che qui citate che non sono poche vi consiglio sempre di leggere gli articoli di approfondimento per vedere le modalità di fruizione delle agevolazioni fiscali, i requisiti richiesti per accedere ed i limiti eventualmente previsti negli importi da agevolare.
Esenzione dal Bollo Auto e agevolazioni fiscali della tassa di circolazione sui veicoli

AGEVOLAZIONI FISCALI SUI REDDITI DI CAPITALE

In questo settore sono previste una serie di agevolazioni che si sostanziano in una detassazione parziale del reddito o nell’applicazione di imposte sostitutive che di fatto sottraggono il reddito percepito come frutto dell’impiego del capitale alla tassazione progressiva prevista solitamente ai fini irpef con gli scaglioni di redditi e che interesseranno a titolo di esempio e senza pretesa di esaustività,  i redditi di capitale da contratti di assicurazione vita e capitalizzazione, i rendimenti derivanti da prestazioni pensionistiche e da rendite vitalizie con funzione previdenziale, o gli utili derivanti da azioni o strumenti finanziari immessi nel sistema di deposito accentrato Monte Titoli S.p.A., o le quote o azioni di OICVM di diritto estero armonizzati (situati in UE o in Stati aderenti Accordo sullo SEE inclusi nella white list) e non armonizzati (situati in UE o in Stati aderenti Accordo sullo SEE inclusi nella white list e assoggettati a vigilanza nei paesi esteri di istituzione), o i redditi di capitale di fonte estera, interessi ed altri proventi da obbligazioni e titoli similari di banche ed SPA italiane quotate e di soggetti non residenti, nonché gli interessi ed altri proventi delle obbligazioni e degli altri titoli di cui all’art. 31 DPR 601/1973, ed equiparati, depositati presso intermediari, ma anche la tassazione dei rendimenti dei fondi pensione tassati con imposta sostitutiva.

Esenzione delle plusvalenze derivanti da partecipazioni qualificate (cosiddette PEX) oppure le plusvalenze IRPEF reinvestite in società costituite da non più di 3 anni che svolgano la medesima attività della società della quale le quote o le azioni sono state dimesse.
E ne esistono tante tante altre e come avrete potuto immaginare qui ne sono citate solamente alcune senza far alcun specifico approfondimento a come potere fruire di tali agevolazioni fiscali. Vi invito pertanto se volete avere eventuli approfondimenti a lasciare le vostre domande nella casella di posta elettronica e se possibile vi indicherà dove trovae gli approfondimenti che vi servono.

 AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE E GLI INVESTIMENTI

Per avviare oggi un’impresa il ventaglio delle agevolazioni (soprattutto rivolte ai giovani) è molto vario per cui è meglio farsi assistere da un professionista del settore come un commercialista o meglio ancora rivolgersi ad una di quelle società che si occupano di incubatori di impresa dove spesso dsi hanno abche informazioni su agevolazioni a carattere più locale o regionale. Tra le ultime agevolazioni introdotte troviamo start up innovative descritte nel D.L. 179/2012) o la SRL semplificata o quella SRL  capitale ridotto ex D.L. 22 giugno 2012, n. 83. Per queste due per esempio è stato previsto anche un considerevole abbattimento dei costi amministrativi e di apertura rispetto alla altre in quanto, è stato deliberato che   l’atto costitutivo e l’iscrizione nel Registro delle imprese della Slr semplificata sono esenti da diritto di bollo e di segreteria e che non sono dovuti onorari al notatio in quanto è stato previsto uno statuto standard da adottare eccetto l’imposta di registro e il diritto camerale annuale. La Srl innovativa anche gode di altre fome di incentivazione mediante l’esenzione quadriennale dal pagamento dei diritti di segreteria della Camera di commercio, dell’imposta di bollo e del diritto annuale alla camera di commercio.

Per quello che concerne le agevolazioni concesse alle imprese prima di tutto mi preme dirvi che annualmente possono essere modificate, integrate, eliminate per cui è sempre meglio verificare prima di procedere per esempio ad un investimento e possono essere erogate sotto forma di finanziamenti, crediti di imposta oppure sotto forma di esenzione di tutto o parte del reddito prodotto a seguito di una particolare spesa, investimento o assunzione di personale.  Per le imprese abbiamo una delle più conosciute che sono quelle previste per gli investimenti effettuati in aree svantaggiate ed operanti nel settore industriale del commercio o del Turismo come per esempio il SUD, oppure le agevolazioni per le spese di ricerca e sviluppo, oppure il bonus assunzioni, o investimenti in particolari settori economici (esempio il settore editoriale o cinematografico) di cui il Legislatore si sta interessando per sostenerlo o promuoverlo oppure anche misure volte ad incrementare la sicurezza sul lavoro.

Esistono poi anche quelle che forse amate di più perchpconsistono in dei finanziamenti a fondo perduto per l’autoimprenditorialità e l’autoimpiego, gestiti da Invitalia ossia l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

L’autoimprenditorialità

Le agevolazioni sono destinate a giovani fino a 35 anni attraverso somme a fondo perduto e mutui a tasso agevolato, per l’acquisto di attrezzature e macchinari.

L’autoimpiego

Sono più che altro forme di agevolaizoni sempre a fondo perduto dirette a finanziare i lavoratori autonomi e professionisti che presentino sempre per il tramite di sportelli come quelli di Invitalia progetti che interessanti.

Poi esistono anche altre forme di finanziamento come il microcredito le cui informazioni potetetrovarele sui sisti delle camere di commercio, dagli incubatori di impresa, dai fondi di venture capital e business angels.Le parole evidenziate in celeste sono dei rimandi agli articoli di approfondimento qualora non lo sapeste. Spero di esservi stato utile e condividete questi articoli che potrebbero essere utili anche ai vostri amici.

Ma esistono tantissime altre agevolazioni fiscali, sotto forma di credito di imposta, di detrazioni, deduzioni, riduzioni delle base imponibili, esenzioni, aliquote agevolate: ne esistono tantissime che potete trovare pubblicate di volta in volta sul sito. Visita l’elenco delle detrazioni e deduzioni fiscali

Consulta anche l’articolo dedicato a:

Tutte le agevolazioni fiscali sulla casa

Tutte le agevolazioni fiscali per i lavoratori dipendenti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.