HOMEPAGE / Famiglia e Matrimonio / Tessera sanitaria 2017 , info e richiesta

Tessera sanitaria 2017 , info e richiesta

tessera sanitaria con chipLa Tessera Sanitaria è un documento personale utilizzato a fini medici, che permette a tutti i cittadini europei di usufruire dei servizi sanitari e farmaceutici in ciascuno dei paesi dell’Unione. È inoltre usata dall’Amministrazione Pubblica per controllare e monitorare le spese sostenute in Italia in ambito medico.

Dal 2017, infatti, chiunque presti servizi sanitari, anche veterinari e parafarmacisti, è tenuto a comunicare all’autorità i dati sulle ricevute e gli scontrini emessi, associati alle Tessere Sanitarie dei pazienti che ne hanno usufruito. Per effettuare esami, visite mediche e analisi, e per ritirare farmaci prescritti dal medico, è quindi necessario essere in possesso di una Tessera Sanitaria in corso di validità, ed esibirla ogni volta che ci si reca presso ospedali, ambulatori, farmacie, stabilimenti termali e centri di cura privati iscritti al Sistema Sanitario Nazionale e all’INPS.
Oltre alle ordinarie funzioni sanitarie, la nuova Tessera Sanitaria 2017 è uno strumento informatico altamente tecnologico che permette di registrare i propri dati su un archivio digitale nazionale e accedere online a tutti i servizi della Pubblica Amministrazione, come prenotazioni e pagamento di ticket. Trasformando la vecchia Tessera Sanitaria nella nuova Carta Nazionale dei Servizi, si entrerà in possesso di una smart card che dà diritto ad ancora più benefici.

In pratica a cosa serve la tessera e le sue funzionalità

La Tessera Sanitaria è un documento obbligatorio, che garantisce l’accesso ai servizi sanitari italiani ed europei. Sia in patria che all’estero, infatti, l’esibizione della Tessera Sanitaria permette di ricevere assistenza medica e cure urgenti in maniera gratuita, in tutti gli ospedali e le cliniche del territorio, di acquistare nelle farmacie i farmaci indicati dalle ricette mediche, e di essere esonerati dal pagamento del ticket se si è in possesso dei necessari requisiti di reddito. Grazie alla Tessera Sanitaria, quindi, si è coperti dall’assistenza sanitaria anche duranti viaggi e soggiorni temporanei all’estero in tutti i paesi dell’Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo. La Tessera Sanitaria non va confusa con il libretto sanitario, che rimane comunque un documento richiesto per effettuare le prescrizioni mediche e il cambio del medico di famiglia.

Da alcuni anni, la Tessera della sanità si è arricchita di molte nuove funzionalità usufruibili online. Adesso, la Tessera Sanitaria 2017 è munita di codice fiscale e chip informatico che permettono di accedere ai portali web della Pubblica Amministrazione per richiedere prestazioni aggiuntive, come la prenotazione delle visite online per saltare le liste d’attesa, il pagamento telematico dei ticket, la visualizzazione e il download del registro con le proprie spese mediche, o la modifica del consenso all’utilizzo dei dati di spesa da parte dell’Agenzia delle Entrate. Il microchip è compatibile con i lettori usati a scopi sanitari, e permette di visualizzare i dati identificativi della persona caricati sulla carta in maniera automatica, senza bisogno di declinare le generalità. Questo è importante soprattutto per i pazienti che, per motivi fisici o psichiatrici, non sono in grado di dichiararle personalmente.

Nel dettaglio, i dati contenuti nella nuova Tessera Sanitaria 2017 sono: le informazioni anagrafiche, il codice fiscale, il comune di nascita per i cittadini italiani o lo stato di nascita per gli stranieri, e la data di scadenza, solitamente fissata a sei anni per i cittadini ordinari, ma che può essere ridotta in situazioni straordinarie, come la permanenza temporanea di un cittadino straniero su suolo italiano per motivi di studio e lavoro. Ai suddetti dati si affiancano una banda magnetica e un codice a barre, nei quali è memorizzato il codice fiscale per il riconoscimento digitale, un’area libera dove inserire eventuali annotazioni, adesivi e simboli di tipo sanitario locale, e tre caratteri in braille per agevolare i non vedenti.

Come richiedere la Tessera Sanitaria italiana?

Negli ultimi anni, il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) ha cominciato a inviare ai cittadini titolari di tessere in scadenza le nuove Tessere Sanitarie dotate di microchip, facilmente riconoscibili per il colore azzurro o dorato. Tutti i cittadini e i nuovi nati dotati di codice fiscale hanno diritto al rilascio della Tessera Sanitaria aggiornata, e solitamente questa è inviata in maniera automatica al proprio domicilio da parte della ASL locale senza bisogno di fare alcuna richiesta. Ai bambini appena nati verrà conferita un Tesserino temporaneo valido per un anno che copre l’assistenza del periodo infantile, poi alla sua scadenza naturale la ASL invierà una nuova Tessera Sanitaria ordinaria dalla validità di sei anni come per gli adulti all’indirizzo registrato presso l’Anagrafe Tributaria. Possono però verificarsi dei casi in cui il rinnovo della scheda non è diretto, oppure la Tessera Sanitaria è stata smarrita, che necessitano la richiesta personale di una nuova carta.
Uno dei casi più comuni che necessitano la richiesta diretta di una nuova Tessera è quando la carta non è mai stata ricevuta dal cittadino. Spesso l’interessato non riceve la tessera inviata automaticamente se ci sono errori nel codice fiscale attribuito dall’Agenzia delle Entrate, se si è cambiato indirizzo di residenza, o se la carta è stata smarrita dal servizio postale. Un’altra possibilità è che la Tessera Sanitaria ancora valida sia stata persa o rubata. In questi casi è necessario richiedere un duplicato e fare denuncia di smarrimento a fine precauzionale. Infine, si può dover richiedere una nuova Tessera Sanitaria se quella in possesso si è usurata tanto da risultare illeggibile. Qui di seguito è indicato come richiederla in tutti questi scenari.

Tessera Sanitaria scaduta e come rinnovare questo documento

Innanzitutto, è consigliabile controllare lo stato di emissione della propria Tessera Sanitaria 2017 per via telematica collegandosi al sito ufficiale, così da verificare se la nuova carta è stata inviata oppure se ci sono dei ritardi. Si dovrà accedere al Portale Progetto Tessera Sanitaria inserendo il proprio codice fiscale, poi aprire la sezione denominata “Per vedere lo stato della mia tessera sanitaria”. Se da questa verifica emergono dei problemi, ci si dovrà recare presso la propria ASL di residenza con il certificato di codice fiscale per richiedere la regolarizzazione della propria posizione nel sistema informatico sanitario, e la successiva emissione di una nuova Tessera Sanitaria.

Se si riscontra che il codice fiscale o l’indirizzo di residenza indicati nella Tessera Sanitaria sono errati, magari a causa di cambi di domicilio, e questi hanno causato ritardi nell’invio della nuova carta, ci si dovrà recare presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate con un documento d’identità valido e richiedere l’attribuzione di un nuovo codice o la modifica dell’indirizzo. A questo punto, si dovrà procedere con la comunica dei dati corretti agli uffici della propria ASL, che provvederanno con l’aggiornamento delle informazioni contenute nel sistema informatico e l’emissione di una nuova Tessera Sanitaria.

Tessera Sanitaria a smarrita o rovinata

Se la tessera fisica è stata smarrita, danneggiata o rubata, il duplicato va richiesto da parte del titolare (o di una persona delegata munita di un documento d’identità del richiedente) presso uno dei seguenti organi: la propria ASL locale, gli uffici dell’Agenzia dell’Entrate, il servizio online per la richiesta di un duplicato gestito dall’Agenzia delle Entrate, i centralini telefonici reperibili ai numeri 848.800.444 e 800.030.070, oppure il Consolato italiano se si risiede all’estero. Contestualmente alla richiesta di duplicato, va fornito il codice fiscale oppure i dati anagrafici del richiedente. La nuova Tessera Sanitaria verrà spedita in automatico presso il proprio domicilio italiano, oppure presso la sede diplomatica locale se ci si trova all’estero. Non c’è obbligo di denuncia delle carte smarrite, ma può essere opportuno farlo comunque per tutelarsi.

Valuta l'articolo
[Totale: 8 Media: 2.5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.