HOMEPAGE / Energie rinnovabili / Contributo Impianto Fotovoltaico o Eolico: Trattamento Fiscale

Contributo Impianto Fotovoltaico o Eolico: Trattamento Fiscale

Domanda sulla costituzione di società per la produzione di energia fotovoltaica e trattamento fiscale del contributo concesso a fondo perduto ai fini Ires, Iva ed Irap dal GSE. Ecco i chiarimenti di Tasse-Fisco che prendono spunto da una domanda di un lettore che anche voi potete porre utilizzando l’apposita sezione: Gentile Sig. Vorrei costituire una società per la produzione di energia fotovoltaica unitamente a dei soci; quello che non è chiaro sentendo varie opinioni, è se il contributo a fondo perduto dato dal GSE per la durata di 20 anni è tassato oppure no….Praticamente: se ricevo ad esempio 100000 Euro all’anno dal GSE in qualità di impresa produttrice di energia elettrica, la somma costituisce reddito oppure no? Rimango in attesa di una vostra delucidazione.
Cordiali saluti

Risposta
Fermo restando la guida fiscale agli impianti fotovoltaici e i diversi articoli che può trovare nella categoria Energie Rinnovabili in cui abbiamo affrontato il tema dibattuto del trattamento fiscale del reddito prodotto dagli impianti di produzione di energia fotovoltaica, ma anche per il reddito prodotto da impianti Eolici, nonché i casi in cui pagare e se pagare l’ICI sugli impianti fotovoltaici o Eolici o nel caso di cessione del diritto di superficie di un terreno agricolo.

Tutti argomenti al centro del dibattito e alla base delle scelte di convenienza economica che un imprenditore si trova inevitabilmente a fare. Il contributo erogato dal Gestore dei servizi GSE concorre alla formazione del reddito imponibile del soggetto percettore o della persona giuridica società o azienda come avverrebbe nel suo caso e come tale soggetto a tassazione nella misura ordinaria. Tasse-Fisco ha sostenuto con spunti di riflessione la riconducibilità di tale tipologia di reddito a quella propria del reddito agricolo.

Inoltre le segnalo che nel suo caso i contributi, qualora si costituisse come una società non solo sarebbero soggetti all’aliquota Ires del 27,5% ma sarebbero soggetti anche ad Irap nella misura del 4,25% salvo eventuali variazioni imposte dalla Regione in cui installerà l’impianto.

Ai fini Iva invece, come abbiamo affrontato anche nell’articolo dedicato al trattamento Iva dei redditi prodotti da impianti di produzione di energia fotovoltaica, i proventi e redditi derivanti dalla cessione e vendita di energia al GSE saranno soggetti Iva al contrario dei contributi di cui qui si parla che invece sono componenti di reddito escluse ai fini Iva.

Se volete continuare ad informarvi sui diversi articoli continuate a leggere gli altri articoli sul trattamento fiscale dell’impianto fotovoltaico.

Articoli correlati e di approfondimento:
Consulta il Nuovo Conto Energia
Come richiedere la tariffa incentivante
Le nuove tipologie di impianti e le nuove tariffe incentivanti connesse
Il trattamento fiscale connesso alla erogazione del contributo tariffa incentivante
La cessione del diritto di superifice a società di produzione di energia fotovoltaica

7 commenti

  1. Buongiorno,
    sono un libero professionista con domicilio e ufficio ubicati nello stesso edificio. Ho un impianto fotovoltaico da 10 kw con Ritiro dedicato dell’energia in eccesso.
    Come faccio a calcolare la quota proporzionale di incentivo sogetto a tassazione?

    Non avendo portato in detrazione le spese sostenute per la realizzazione dell’impianto posso comportarmi come persona fisica e non pagare tasse sull’incentivo a fondo perduto?

    Grazie

  2. voglio realizzare un impianto fotovoltaico di 15,84 kw
    sono coltivatore diretto e imprenditore agricolo a titolo principale l’impianto verrà realizzato ul tetto di un capannone che serve all’azienda come deposito di cereali mangimi etc. devo stostituire il tetto in eternit con pannelli im metallo coibentato sara un impianto integrato-
    cosa vado incontro dal punto di vista fiscale l’incentivo mi verrà tassato devo metterlo nella dichiarazione dei redditti?
    l’emeìnergia che immetto nella rete e che non utilizzo nell’azienda (sarà quasi tutta) mi verra pagata e su squesta quali adempimenti fiscali devo pagare l’iva devo metterla nella dicharazione dei redditi e quindi pagare l’irpef
    quali vantaggi ho per il fatto che sono coltivatore diretto.
    grazie

  3. Dovresti fare una distinzione tra impianti di produzione di energia fotovoltaica che non superano i 20 kw di potenza e quelli che si collocano al di sopra. A nulla rileva il fatto che sei un lavoro autonomo se il tuo codice attività atecofin non è quello previsto per i professionisti che commerciano energia (passami il termine).
    Nel caso pertanto di impianti inferiori ai 20 kw pertanto il contributo in conto scambio non assume rilevanza fiscale e pertanto non entrerà nella tua dichiarazione dei redditi.
    Nel caso invece di impianti di produzione di energia fotovoltaica superiori allora il caso è diverso e si presuppone diciamo un a produzione di reddito di impresa a cui dovrà corrisponde l’apertura della partita Iva. In tal senso sarai soggetto a fatturazione con Iva nei confronti del gestore del servizio che eroga il contributo in conto scambio.
    Leggi anche gli altri post dedicati alla richiesta della tariffa incentivante.
    Oppure puoi consultare la Guida ICI su impianti fotovoltaici.
    Ancora potete consultare la Guida Fiscale alla tariffa incentivante.

  4. Sono un tecnico libero professionista iscritto ad un collegio.
    Sto valutando la possibilità di installare un impianto fotovoltaico su un terreno agricolo di proprietà, al solo scopo di vendita dell’energia prodotta. A livello fiscale, l’importo derivante dal conto energia e quello derivante dalla cessione in rete dell’energia prodotta come e quanto mi verranno tassati?
    Inoltre volevo un chiarimento in merito al conto energia. C’è la possibilità che lo stato sospenda o revochi tale contributo?
    grazie!
    Andrea

  1. Pingback: Trattamento Fiscale Contributo Impianto Fotovoltaico o Eolico … : Fotovoltaico

  2. Pingback: Trattamento Fiscale Contributo Impianto Fotovoltaico o Eolico …

  3. Pingback: La nuova tariffa incentivante 2010: novità cosa cambia nel fotovoltaico « Tasse e Fisco

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.