HOMEPAGE / Dichiarazione 730 e modello UNICO / Domanda su Esonero della dichiarazione dei redditi 730 2018: casi, chiarimenti e risposte

Domanda su Esonero della dichiarazione dei redditi 730 2018: casi, chiarimenti e risposte

punti interrogativiQui trovate una serie di casi pratici di esonero dalla dichiarazione dei redditi che potrebbero aiutarvi per dare risposteo chiarimenti alle vostre domande partendo dalle situazioni più semplici fino alle più disparate.

Come procedere alla verifica dei casi di esonero

Procediamo per gradi: prima di tutto vi leggete le tre tabelle che trovate qui sotto in cui sono riportati i casi di esonero e che prevedono:

  • Esonero generale in base al valore assunto dalle imposte che escono dal 730 e che se inferiori a 10,33 non deve essere presentato (a quel punto però tanto vale presentarlo se avete già fatto la dichiarazione;
  • Esonero per tipologia di reddito;
  • Esonero per valori assunti dal reddito: esistono delle soglie al di sotto dei quali potete non presentare la dichiarazionie dei redditi e che vedrete descritte nel seguito.

Limiti in base alla tipologia di reddito

  1. Se avete percepito somme derivanti da un unico datore di lavoro che vi ha applicato le ritenute di accontoda più datori di lavoro (a cui avrete dovuto chiedere il conguaglio Irpef)  e solo l’abitazione principale e sempreche il fabbricato sfitto non sia situato nello stesso comune dell’abitazione principale e che l’abitazione principale e pertinenze per le quali non è dovuta l’Imu.
  2. Se avete percepito somme derivanti da un unico datore di lavoro che vi ha applicato le ritenute di accontoda più datori di lavoro (a cui avrete dovuto chiedere il conguaglio Irpef)  e solo lavoro dipendente o di pensione. Inoltre le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionali e comunali
  3. e avete percepito somme derivanti da un unico datore di lavoro che vi ha applicato le ritenute di accontoda più datori di lavoro (a cui avrete dovuto chiedere il conguaglio Irpef) o redditi da pensione + quello dell’Abitazione principale (intendo la rendita catastale), relative pertinenze e altri fabbricati non locati. Inoltre le detrazioni per coniuge e familiari a carico devono essere spettanti e non devono essere dovute le addizionali regionale e comunale.
  4. Somme derivanti da collaborazione coordinata e continuativa compresi i lavori a progetto ed escluse le collaborazioni di carattere amministrativo-gestionale di natura non professionale rese in favore di società e associazioni sportive dilettantistiche. Inoltre le detrazioni per coniuge e familiari a carico devono essere spettanti e non devono essere dovute le addizionali regionale e comunale
  5. Vi sono poi una serie di redditi esenti da importa per loro natura tra cui possiamo annoverare le rendite erogate dall’Inail esclusivamente per invalidità permanente o per morte, alcune borse di studio, pensioni di guerra, pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva, pensioni, indennità, comprese le indennità di accompagnamento e assegni erogati dal Ministero dell’Interno ai ciechi civili, ai sordi e agli invalidi civili, sussidi a favore degli hanseniani, pensioni socialiRedditi soggetti ad imposta sostitutiva.
  6. Oppure vi sono anche somme percepite che hanno scontato un prelievo che si dice a titolo di imposta lla fonte come è il caso per esempio delle cedole periodiche sui BOT o sugli altri titoli del debito pubblico e comunque altri redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta come per esempio i più classici, seppur magri, interessi sui conti correnti bancari o postali; redditi derivanti da lavori socialmente utili

Limiti in base a limiti reddituali

  1. Poi vi sono anche da considerare i redditi derivanti dal possesso di terreni e/o fabbricati (comprese abitazione principale e sue pertinenze che se inferiori al limite di 500 euro annue e solo se da abitazione principale e pertinenze per le quali non è dovuta l’Imu possono dar luogo all’esenzione delle dichiarazione dei redditi
  2. Lavoro dipendente o assimilato + altre tipologie di redditonei limiti complessivi di 8 mila euro purchè il periodo di lavoro non inferiore a 365 giorni Periodo di pensione non inferiore a 365 giorni. Le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale. Se il sostituto d’imposta ha operato le ritenute il contribuente può recuperare il credito presentando la dichiarazione. Il reddito complessivo deve essere calcolato senza tener conto del reddito derivante dall’abitazione principale e dalle sue pertinenze.
  3. Pensione + terreni + abitazione principale e sue pertinenze nei limiti di 7500 euro annue (box, cantina, ecc.) purchè il periodo di lavoro non sia inferiore a 365 giorni Periodo di pensione non inferiore a 365 giorni. Le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale. Se il sostituto d’imposta ha operato le ritenute il contribuente può recuperare il credito presentando la dichiarazione.
  4. Reddito derivante da pensione + terreni + abitazione principale e sue pertinenze  (box, cantina, ecc.) nei limiti di 7750 euro l’anno purchè il periodo di pensione non inferiore a 365 giorni. Contribuente di età pari o superiore a 75 anni.
  5. Le detrazioni per coniuge e familiari a carico so- no spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale. Se il sostituto d’imposta ha operato le ritenute il contribuente può recuperare il credito presentando la dichiarazione. Il reddito complessivo deve essere calcolato senza tener conto del reddito derivante dall’abitazione principale e dalle sue pertinenze.
  6. Assegno periodico corrisposto dal coniuge + altre tipologie di reddito nei limiti di 7500 euro. Il reddito complessivo deve essere calcolato senza tener conto del reddito derivante dall’abitazione principale e dalle sue pertinenze. È escluso l’assegno periodico destinato al mantenimento dei figli.
  7. Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e altri redditi per i quali la detrazione prevista non è rapportata al periodo di lavoro nei limiti di 4800 euro annui. Esempi: compensi percepiti per l’attività libero professionale intramuraria del personale dipendente dal Servizio sanitario nazionale, redditi da attività commerciali occasionali, redditi da attività di lavoro autonomo occasionale
  8. Compensi derivanti da attività sportive dilettantistiche nei limiti di 28.158,28.

Esempi di voi lettori

Domanda: Salve, Per l’anno del pensionamento avendo due sostituti di imposta (datore di lavoro sei mesi e inps altri sei) devo presentare 730?

Risposta: premesso il limite di reddito per cui è cosentito l’esonero al di sopra presenterei la dichiarazione dei redditi anche se non è escplitiato nelle istruzioni il caso di più pensioni

Buon giorno,
mio figlio nel 2014 ha percepito i seguenti redditi: 1380.00 Euro lordi in voucher Inps; 720,00 euro lordi come prestazioni occasionali ( con ritenuta d’acconto) deve presentare il 730?

Risposta: si perchè ha molteplici tipologie di reddito per cui lo presenti e veda successivamente l’importo minimo assunto dall’imposta ma a quel punto se lo ha compilato lo presenti.

Buongiorno, ho solo un reddito come socia di Sas al 1% pari a neppure 300 euro, devo presentare modello unico?

Risposta: Dovrebbe verificare leggendo l’aticolo dedicato alla presentazione del modello Unico

Salve, il mio compagno lavora all’estero per otto mesi l’anno poi rimpatria in Italia e fa disoccupazione. Inizia a lavorare a marzo e finisce ad ottobre poi fa disoccupazione per 4 mesi fino a marzo dell’anno successivo che riprende a lavorare. Ha una casa di proprietà in Italia, due figli a carico volevo chiedere se ha obbligo di presentare l’unico.

Risposta: presenterei la dichiarazione dei redditi

Salve, per le borse di studio (non quelle legate agli studi universitari o scolastici, ma che ti permettono di fare un periodo di formazione/lavoro presso un Ente) com’è la tassazione? Su un’ipotetica busta paga lorda di 900€ per esempio, quanto è il netto? Ci sono ritenute Irpef? E le detrazioni? In attesa di riscontro, distinti saluti.

Risposta: dovrebbe leggere l’articolo dedicato alla tassazione delle borse di studio in può farsi un’idea dell’obbligo e del prelievo che le sarà effettuato. Consideri cautelativamente sempre la tassazione per scaglioni di redditi a meno che non si prevede il prelievo alla fonte a titolo di imposta.

salve, Ho un contratto Co co co con un Azienda Sanitaria. Sono obbligato a presentare la dichiarazione ?

Risposta: può vedere il caso sopra dove è descritto il suo caso. Se ha solo quello è esonerata

ho un solo reddito da lavoratrice dipendente e un’appartamento di proprietà in cui avevo la residenza fino a dicembre 2014, ora sono residente in un’altra città e sono in affitto, devo presentare la dichiarazione dei redditi?

Risposta: può vedere il caso sopra dove è descritto il suo caso. Se ha solo quello è esonerata semprechè rispetti anche le altre condizioni

Mi è stato comunicato che non posso fare il 730 perché ho un contratto di poche ore e quindi non risulta irpef in busta paga. Ho una figlia a carico con tasse uni annesse.esiste altro modo per un minimo rimborso? Grazie

Risposta: lei non può non esiste. al massimo è esonerata ma pu. Certo se non ha capienza di reddito per fruire delle detrazioni che lo presenta a fare?

Dal 2013 lavoro e sono residente all’estero con regolare iscrizione all’A.I.R.E.. ed i miei redditi da lavoro , in quanto assoggettati a ritenuta alla fonte, sono “esenti da imposte nazionali”. In Italia sono intestatario di un immobile ” a disposizione” per il quale ho pagato l’IMU quale II^ casa. Sono tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi ( mod. unico 2015) ? Grazie.

Risposta: Dovrebbe verificare leggendo l’aticolo dedicato alla presentazione del modello Unico. A prima vista direi di no in quanto residente all’estero

Ho solo un reddito da lavoro dipendente e possiedo di un piccolo appartamento di proprietà non locato per il quale pago mutuo. Per motivi famigliari e lavorativi ho dovuto trasferire la residenza per ciò non ho nessuna spesa detraibile. Posso evitare di presentare il modello 730?

Risposta: in realtà se paga il mutuo la quota di interessi che paga è detraibile

Buongiorno,
vorrei sapere se mia madre 83enne rimasta vedova nel 2013 (di cui fu presentato nel 2014 il mod. Unico), è tenuta a presentare qust’anno il 730 a fronte di una pensione di reversibilità e della casa di proprietà ove vive.
Grazie mille.

Risposta: si purchè rispetti anche le altre condizioni viste sopra

Salve, sono stata licenziata a gennaio ’14 da una ditta di editoria, ho percepito la ASPI da febbraio ad aprile, seguita da un determinato di 6 mesi presso una pizzeria. In quest’ultimo contratto ho chiesto al 3° mese di lavoro proprio alla commercialista che faceva le buste paga il perché non mi veniva pagata l’IRPEF in busta paga, ma lei non mi ha dato una risposta valida. Ora mi ritrovo a dover pagare entro novembre/dicembre ’15 con il 730 ben 1800 Euro. PERCHÈ??????? Io non ho richiesto quel tipo di trattamento fiscale a nessuno!!!! Grazie.

Risposta: si la presenterei purchè verifichi anche con i casi riportati sopra

Salve io prendo un assegno ordinario di invalidità di 233 euro per 14 mensilità come devo fare con il 730? È già tassato o devono tassarlo? Premesso che ho un lavoro a tempo determinato come operaia in un’azienda. Attendo notizie. Grazie

Risposta: Se trattasi solo di indennità dovrebbe rientrare nelle categorie di reddito esenti che le consentono l’esonero dalla dichiarazione dei redditi

Buongiorno,
Vi sarei grata se poteste rispondere a questa domanda, posseggo un alloggio che ho affitto a 200 euro mensili, non posseggo altri redditi ne da lavoro dipendente ne altro. Devo presentare il modello 730 per il pagamento dell Irpef o sono esente dato che all anno di affitto percepisco 2400 euro ? Grazie

Risposta:

Domanda: Buongiorno, vorrei una conferma per cortesia. Sono lavoratore dipendente con un solo CUD e sono diventato possessore di prima casa con un garage di pertinenza a settembre 2014. Da quanto leggo non devo presentare il 730, corretto? Si, può verificarlo con le istruzioni o rivolgendosi anche ad un CAF o ad un professionista abilitato

Risposta: direi di no purchè risptti anche le condizioni che vede sopra

Vi consiglio comunque sempre di rifarvi alle isruzioni del 730 e se siete soliti andare ai CAF o ai dottori commercialisti di fare un passaggio anche con loro per avere il riscontro.

Domanda: Buon giorno, mio figlio nel 2014 ha percepito i seguenti redditi: 1380.00 Euro lordi in voucher Inps; 720,00 euro lordi come prestazioni occasionali ( con ritenuta d’acconto.
deve presentare il 730?

Domanda: Buongiorno , ho solo un reddito come socia di Sas al 1% pari a neppure 300 euro ,
devo presentare modello unico 

Domanda:  Salve, il mio compagno lavora all’estero per otto mesi l’anno poi rimpatria in Italia e fa disoccupazione.
Inizia a lavorare a marzo e finisce ad ottobre poi fa disoccupazione per 4 mesi fino a marzo dell’anno successivo che riprende a lavorare.
Ha una casa di proprietà in Italia, due figli a carico volevo chiedere se ha obbligo di presentare l’unico.

Domanda: Salve, per le borse di studio (non quelle legate agli studi universitari o scolastici, ma che ti permettono di fare un periodo di formazione/lavoro presso un Ente) com’è la tassazione? Su un’ipotetica busta paga lorda di 900€ per esempio, quanto è il netto? Ci sono ritenute Irpef? E le detrazioni? In attesa di riscontro, distinti saluti.

Domanda: salve, Ho un contratto Co co co con un Azienda Sanitaria. Sono obbligato a presentare la dichiarazione ?Saluti

Risposta:

Domanda: Mi è stato comunicato che non posso fare il 730 perché ho un contratto di poche ore e quindi non risulta irpef in busta paga. Ho una figlia a carico con tasse uni annesse.esiste altro modo per un minimo rimborso? Grazie

Domanda: Dal 2013 lavoro e sono residente all’estero con regolare iscrizione all’A.I.R.E.. ed i miei redditi da lavoro , in quanto assoggettati a ritenuta alla fonte, sono “esenti da imposte nazionali”. In Italia sono intestatario di un immobile ” a disposizione” per il quale ho pagato l’IMU quale II^ casa. Sono tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi ( mod. unico 2015) ? Grazie.

Domanda: Ho solo un reddito da lavoro dipendente e possiedo di un piccolo appartamento di proprietà non locato per il quale pago mutuo. Per motivi famigliari e lavorativi ho dovuto trasferire la residenza per ciò non ho nessuna spesa detraibile. Posso evitare di presentare il modello 730? Grazie.

Risposta: legga l’articolo dedicato alla detrazione fiscale degli interessi sul mutuo

Tanti altri casi li trovate nell’articolo dedicato ai casi di esonero dal 730 o dichiarazione dei redditi

Esonero dal 730

Direttamente dalle istruzioni la tabella con i casi di esonero

È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede esclusivamente i redditi indicati nella prima colonna, se si sono verificate le condizioni descritte nella seconda colonna. La condizione generale di esonero prevedere che se l’imposta netta è inferiore a 10,33 euro non sarà obbligatoria la presentazione della dichiarazione dei redditi sempre che il soggetto non sia obbligato alla presentazione delle scritture contabili.
L’esonero non si applica se il contribuente deve restituire in tutto o in parte, il bonus Irpef.

CASI DI ESONERO per tipologia di reddito prodotto

È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede esclusivamente i redditi indicati nella prima colonna, se si sono verificate le condizioni descritte nella seconda colonna.
L’esonero non si applica se il contribuente deve restituire in tutto o in parte, il bonus Irpef.

TIPO DI REDDITO

CONDIZIONI
Abitazione principale, relative pertinenze e altri fabbricati non locati (*)
Lavoro dipendente o pensione 1.            Redditi corrisposti da un unico sostituto d’imposta obbligato ad effettuare le ritenute di acconto o corrisposti da più sostituti purché certificati dall’ultimo che ha effettuato il conguaglio

2.            Le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale

Lavoro dipendente o pensione + Abitazione principale, relative pertinenze e altri fabbricati non locati (*)
Rapporti di collaborazione coordinata e continuativa compresi i lavori a progetto.

Sono escluse le collaborazioni di carattere amministrativo-gestionale di natura non profes- sionale rese in favore di società e associazioni sportive dilettantistiche

Redditi esenti.

Esempi: rendite erogate dall’Inail esclusivamente per invalidità permanente o per morte, alcune borse di studio, pensioni di guerra, pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva, pensioni, indennità, comprese le indennità di accompagnamento e assegni erogati dal Ministero dell’Interno ai ciechi civili, ai sordi e agli invalidi civili, sussidi a favore degli han- seniani, pensioni sociali

Redditi soggetti ad imposta sostitutiva (diversi da quelli soggetti a cedolare secca). Esempi: interessi sui BOT o sugli altri titoli del debito pubblico
Redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta.
Esempi: interessi sui conti correnti bancari o postali; redditi derivanti da lavori socialmente utili
(*) L’esonero non si applica se il fabbricato non locato è situato nello stesso comune dell’abitazione principale. Abitazione principale e pertinenze per le quali non è dovuta l’Imu.

CASI DI ESONERO in base alla quantità di reddito prodotto

È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede esclusivamente i redditi indicati nella prima colonna, nei limiti di reddito previsti nella seconda colonna, se si sono verificate le condizioni descritte nella terza colonna. L’esonero non si applica se il contribuente deve restituire in tutto o in parte, il bonus Irpef.
TIPO DI REDDITO LIMITE DI REDDITO (uguale o inferiore a) CONDIZIONI
Terreni e/o fabbricati (comprese abitazione principale e sue pertinenze(*)) 500
Lavoro dipendente o assimilato + altre tipologie di reddito (**) 8.000 Periodo di lavoro non inferiore a 365 giorni Periodo di pensione non inferiore a 365 giorni.

Le detrazioni per coniuge e familiari a carico so- no spettanti e non sono dovute le addizionali re- gionale e comunale. Se il sostituto d’imposta ha operato le ritenute il contribuente può recuperare il credito presentando la dichiarazione.

Pensione + altre tipologie di reddito (**) 7.750
Pensione + terreni + abitazione principale e sue pertinenze (*) (box, cantina, ecc.) 7.750 (pensione) 185,92 (terreni)
Pensione + altre tipologie di reddito (**) 8.000 Periodo di pensione non inferiore a 365 giorni. Contribuente di età pari o superiore a 75 anni.

Le detrazioni per coniuge e familiari a carico so- no spettanti e non sono dovute le addizionali re- gionale e comunale. Se il sostituto d’imposta ha operato le ritenute il contribuente può recuperare il credito presentando la dichiarazione.

Assegno periodico corrisposto dal coniuge + altre tipologie di reddito (**)

È escluso l’assegno periodico destinato al mantenimento dei figli

7.750
Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e altri redditi per i quali

la detrazione prevista non è rapportata al periodo di lavoro.

Esempi: compensi percepiti per l’attività libero professionale intramuraria del personale dipendente dal Servizio sanitario nazionale, redditi da attività commerciali occasionali, redditi da attività di lavoro autonomo occasionale

4.800
Compensi derivanti da attività sportive dilettantistiche 28.158,28
(*) Abitazione principale e pertinenze per le quali non è dovuta l’Imu.
(**) Il reddito complessivo deve essere calcolato senza tener conto del reddito derivante dall’abitazione principale e dalle sue pertinenze.

CONDIZIONE GENERALE DI ESONERO

In generale è esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente, non obbligato alla tenuta delle scritture contabili, che possiede redditi per i quali è dovuta un’imposta non superiore ad euro 10,33 come illustrato nello schema seguente:
Contribuenti non obbligati alla tenuta delle scritture contabili che si trovano nella seguente condizione:

imposta lorda (*) – detrazioni per carichi di famiglia – detrazioni per redditi di lavoro dipendente, pensione e/o altri redditi – ritenute = importo non superiore a euro 10,33
(*) L’imposta lorda è calcolata sul reddito complessivo al netto della deduzione per l’abitazione principale e relative pertinenze.

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

About Tasse-Fisco

Tasse-Fisco
Dottore Commercialista Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e Revisore Legale con la passione per il diritto Tributario e Societario e Esperto nella Consulenza Aziendale.

5 commenti

  1. Tasse-Fisco

    dovrebbe leggere l’articolo dedicato alla detrazione degli interessi passivi. Questo tratta dei casi di esonero dalla compilazione della dichiarazione. Le indico il ling alla guida alla detrazione degli interessi passivi sul mutuo.

  2. Salve il mio compagno è disoccupato, ma paga il mutuo per la casa! In questo caso, visto che ci sono interessi detraibili come può imborsarli?
    Grazie

  3. Tasse-Fisco

    Per il 2015 si per il 2016 no

  4. Salve, sono disoccupata dal 2013, ho percepito la disoccupazione fino al 2014, il mio reddito per il 2015 è pari a zero.
    Devo presentare qualche documentazione o semplicemente non esisto?

  5. Salve, lavoro presso le forze stateli.. nel 2015 mi sono sposato e automaticamente ho a carico mia moglie che da 10 mesi percepisce l’idennità NASP volevo sapere se questo reddito dell’indennità fà cumulo con il mio reddito e per tanto nella dichiarazione dei redditi troverò anche il reddito di mia moglie? oppure non fà reddito????

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.