HOMEPAGE / Chi Siamo

Chi Siamo

Logo Tasse-Fisco.comSiamo Dottori Commercialisti, Revisori Legali e Avvocati, Consulenti di diritto tributario e cultori della materia con competenze nell’ambito della consulenza fiscale, tributaria e societaria d’impresa, sviluppate in studi di primo ordine e in società di consulenza e revisione che operano a livello nazionale ed internazionale. Offriamo approfondimenti e novità su fisco e tasse gratuiti ed accessibili a tutti mediante il confronto relazionale e lo scambio di opinioni tra persone, professionisti, aziende e addetti ai lavori e/o singoli contribuenti.

A tal fine abbiamo messo a Vostra disposizione un indirizzo di posta elettronica a cui potete scriverci per porre delle domande, condividere le Vostre esperienze o anche dare risposte ad altri utenti di cui avete letto i commenti: info   @   tasse-fisco.com

Come già espresso nel Disclaimer Vi premettiamo che le opinioni espresse in questo sito non devono modificare in alcun modo l’autonomia decisionale del singolo lettore e per la quale Tasse-Fisco.com e gli autori non saranno in alcun modo responsabili direttamente e/o indirettamente dell’utilizzo che ne venga fatto. Nonostante la levatura dei contenuti che troverete Tasse-Fisco.com non è responsabile per eventuali inesattezze involontariamente commesse e di un utilizzo scorretto o non conforme a norme di legge che i lettori potrebbero porre in essere a seguito della lettura dei contenuti

RICERCHE & STUDI

Abbiamo altresì esperienza nell’ambito degli studi ed analisi di settore per gli imprenditori che hanno intenzione di avviare una attività di impresa e vogliono predisporre un business plan od un piano finanziario per banche o Istituti di finanziamento ed hanno bisogno di confrontarsi per verificare la sostenibilità delle proprie assunzioni o valutazioni.

Vogliamo essere sia un punto di riferimento e di incontro per i piccoli contribuenti che hanno difficoltà nell’approcciare una materia così complessa come il diritto tributario che a nostro avviso dovrebbe essere la materia più semplice da gestire sia un punto di riferimento per fornire risposte o chiarimenti ai tantissimi dubbi che le norme inevitabilmente creano a partire dalla compilazione del 730 o del Modello Unico,  per gli adempimenti amministrativi periodici: per chi spesso è impossibilitato a sostenere i costi di una consulenza o di un’assistenza fiscale e possono trovare in Tasse e Fisco un valido punto di informazione e confronto.

Grazie allo scambio di competenze ed esperienze sarà possibile diventare un punto di riferimento per la pianificazione fiscale delle aziende ed una piccola guida al fisco per le persone fisiche, organizzata in modo relazionale grazie alle categorie che trovate nella barra di destra, ed un punto di riferimento per le persone giuridiche: a tal fine potrete trovare articoli scritti sia in linguaggio tecnico sia in linguaggio semplice e con consigli pratici per essere di ausilio ed accessibile a tutti.

LA NEWSLETTER

Inoltre ricordiamo la possibilità di iscriversi al feed RSS e seguire Tasse-Fisco.com su Facebook, per leggere gli aggiornamenti e i nuovi articoli attraverso un aggregatore di feed (feedreaders, ecc.), rimanere in contatto con Tasse e Fisco puoi anche con un semplice MI PIACE nella nostra Fan Page, così come seguirci su Twitter. Ulteriori info sull’utilizzo degli RSS, di Facebook e di Twitter le trovi qui.

Ulteriore strumento è l’efficiente motore di ricerca interno, in alto a destra in ogni pagina, con il quale potete cercare fra gli articoli e le pagine di Tasse-Fisco.com, accorciando i tempi per rintracciare i contenuti desiderati. In alto su tutto il sito si trovano i link alle pagine statiche con le informazioni più importanti, come alcuni modelli da poter scaricare gratis con contenuti, vademecum, guide fiscali nonchè le norme e i riferimenti giuridici e legali.

PUBBLICITA’

Per la tua pubblicità su questo sito trovi tutte le informazioni utili nella pagina dedicata agli inserzionisti.

COPYRIGHT

I contenuti pubblicati su Tasse-Fisco.com, dove non diversamente ed esplicitamente indicato, sono protetti dalla normativa vigente in materia di tutela del diritto d’autore, legge n. 633/1941 e successive modifiche ed integrazioni. Ne è vietata la riproduzione integrale su Internet e su qualsiasi altro supporto cartaceo e/o digitale senza la preventiva autorizzazione scritta di Tasse-Fisco.com, qualsiasi sia la finalità di utilizzo. E’ altresì permessa e incoraggiata la riproduzione parziale sotto forma di abstract, a condizione che:

  • il contenuto riprodotto non superi il 20% dei caratteri del contenuto originale;
  • sia presente un chiaro e ben visibile link verso la pagina Web originale del contenuto citato;
  • sia chiaramente indicato il nome dell’autore e quindi il nome di Tasse-Fisco.com

HAI UN TUO SITO e VUOI AGGIUNGERCI?

Se hai un sito o un blog, così come una semplice pagina di Facebook, aggiungi il nostro sito fra i tuoi link preferiti: http://www.Tasse-Fisco.com, e per farci conoscere anche ai tuoi contatti utilizza gli strumenti di social sharing (visibili alla fine di ogni articolo e pagina) e, se hai un sito web di qualunque tipo, puoi aggiungere un link testuale a Tasse-Fisco.com (possibilmente associato al testo “Fiscalità e Tasse“).

 

Valuta l'articolo
[Totale: 6 Media: 3.5]

43 commenti

  1. Avatar

    ho una seconda casa dove non abito e non ci pernotto da 25 anni, serza nessun servizio in una zona isolata senza nessuna utenza(senza che il comune mi abbia rilasciato la sanatoria edilizia, nonostante il tribunale mi ha assolto, e tutti i document, elaborati tecnici, e quanto la L. Regionale Sicilia 7/80 e 7081, richiedeva, rimasta inerte per oltre 35 anni) e quindi di nessun valore reddituale e patrimoniale anche per la posizione, (meno delell’imu e della tarsu che mi richiedono (6000,00 €), valutata 5.000,00 €), priva di mobili.

  2. Tasse-Fisco

    Se il problema è solo la residenza no se risiede nello stesso comune. Lei dovrebbe leggere quello che firmato nell’atto notarile (gli anticipo che sono due frasi che le hanno consentito di risparmiare sull’imposta di registro e vedere se nella nuova configurazione familiare lei le rispetta). Questo per dirle che non cambia niente se va a vivere in altra casa nello stesso comune….ma se la sta acquistando il discorso potrebbe cambiare.

  3. Avatar

    Buongiorno, avrei da porre un quesito inerente le agevolazioni dell’acquista dell aprima casa.
    Sono un under 30, nel 2015 ho acquistato una casa appoggiato dalla fidejussione dei mei genitori. Ho subito stabilito in questa abitazione la residenza (che é variata, se è utile saperlo, di un numero civico. Perché ero già residente nello stesso cortile in precedenza, ma nel nuclo famigliare dei miei genitori.). Ora, per motivi personali, la mia necessità è di spostarmi in un appartamento che é sempre nello stesso comune.
    Volevo sapere se facendo questo rischio di andare incontro a sanzioni. Soprattutto se il comune dovesse mai spostare da sé a mia residenza nell’appartamento. L’idea sarebbe di lasciare la residenza nella casa acquistata e utilizzerei l’appartamento come spazio personale.
    Sempre se sia possibile.
    Vi ringrazio in anticipo per la Vostra disponibilità

  4. Avatar

    Buongiorno,
    vivo e lavoro da quattro anni in Austria, pago le tasse anche in Italia.
    Non sono iscritta all´Aire.

    Ora sto per affittare la mia prima e unica casa di proprietà in Italia: posso mantenervi la residenza, e continuare a usufruire delle agevolazioni prima casa (IMU)?

    Grazie per la disponiblità
    Valeria

  5. Avatar
    Giuseppe "Gomper"

    Buongiorno. Ho ricevuto preventivo da un notaio per la vendita di una quota di immobile in seconda casa. Esso comprende le sette seguenti voci: Spese di registrazione, tassa archivio, bollo su fattura, onorari, oneri previdenziali, spese generali e visure ipo-catastali, IVA fattura. Ora, esserndo una compravendita in famiglia, vorrei essere io a pagare onorario e voci connesse (cioè quello che andrà privatamente al notaio), mentre per la parte relativa alle imposte (cioè che si versa allo stato TRAMITE il notaio) vorrei si facesse come prassi. Quindi chiedo: quali sono, oltre a “onorari”, le altre voci di ciò che resterà al notaio (e che quindi pagherei io); e poi, quali sono invece le voci sulle imposte che lui “gira” al fisco da parte nostra (escluse, quindi, quelle che lui verserà sul suo personale ricavo) e se su di esse vale la prassi classica di dividere per due fra venditore e acquirente. Mi scuso per essere non poco “profano” in materia.

  6. Avatar
    Frisenda leonardo

    È’ vero che in Piemonte il distacco del riscaldamento dal condominio e’ vietato? Mentre in Lombardia e’ possibile?

  7. Tasse-Fisco

    Come scrivo in diversi articoli, grazie a siti come questo anni e anni fa chi possedeva un camper poteva attirare le mire del fisco…oggi non è più così in quant basta dimostrare che si avevano i soldi per acquistarlo e che si hanno soldi a sufficienze per mantenerlo

  8. Tasse-Fisco

    Chi scrive questi articoli lo fa per attirare click sulle pubblicità….questo sito non adotta questa pratica per cui le dico che ha un camper non viene considerato un ricco assolutamente, tutt’altro….

  9. Avatar

    Buonasera, vorrei fare una domanda, se possibile, a causa di problemi con il lavoro vorrei acquistare un camper usato a scopo abitativo, mi è capitato di leggere in rete che il camper è considerato un bene di lusso, soggetto ad accertamenti e tassazione, è effettivamente così? Grazie.

  10. Avatar

    Gent.mi dottori commercialisti, oggi ho avuto una brutta sorpresa al sindacato mentre facevo il consueto 730. Premetto che l’anno scorso non l’ho fatto perché quanto guadagnato era così poco, che non era obbligatorio. Mi hanno edotto su questa regola di mettere la residenza sulla prima casa entro un anno dall’acquisto per gli interessi passivi. Io non sapevo di questa regola e ho portato la residenza dopo circa 18 mesi. Mi hanno detto che ho perso per sempre la possibilità del rimborso del 19% sugli interessi passivi. Non riesco a credere che x 6 mesi di ritardo non potrò mai più usufruire del beneficio. Ho letto che x ristrutturazioni è permesso procrastinare fino a 2 anni. Ho fatto qualche lavoro, ma in economia e senza dichiarare niente. Di dimostrabile solo la fattura di una stufa a pellet e la foto del camino preesistente. Posso rimediare al mio fatale errore? Grazie se avrete la bontà di rispondermi. Un saluto. Matilde.

  11. Avatar

    Buongiorno, se dopo 4 anni dal regolare acquisto di un appartamento come prima casa , decido di affittarlo e spostare la residenza in un altro comune in quanto nell appartamento sarà residente il nuovo inquilino, vado incontro a sanzioni o perdita delle agevolazioni ?
    Grazie
    Maurizio

  12. Avatar

    Separato legalmente dal 2012, ho acquistato casa con le agevolazioni se mi riconcilia con la mia ex perdo le agevolazioni considerato che lei ha avuto dal giudice la casa dove prima vivevamo?

  13. Tasse-Fisco

    Il terrore corre sul filo…fugga finché è in tempo. A parte gli scherzi ha ragione, non si è mai sicuri di niente perchè basterebbe scrivere un numero di giorni continuativi per identificare le prestazioni occasionali ai fini Iva che tutti dormiremmo sonni tranquilli. Invece questa definizione è valida solo per i contributi INPS. La ragione sta nel fatto che sull’Iva il legislatore non può muoversi pi di tanto per cui la norma, scritta male, genera tanti dubbi. Nel suo caso direi che due o tre volte l’anno non succede nulla…facciamo anche 4 :-). Nessuno la controlla per cui inizierei con delle prestazioni occasionali e solo se inizia veramente a prendere piede questa attività e divenire continuativa e abituale allora aprire la partita Iva con il regime dei minimi pagano non il 5% (non è iva quella che paga un’imposta sostitutiva dell’irpef). spero di averle messo un pò più di tranquillità per iniziare a svolgere un mestiere sano

  14. Tasse-Fisco

    Fino al divorzio se è a suo carico fiscalmente (entro il limite di ca. 2900 euro) si.

  15. Avatar

    Salve.
    Chiederei cortese chiarimento ad un paio di dubbi che mi rimangono nonostante abbia letto alcuni articoli presenti sul sito.
    Premessa: sono in fase di separazione e stiamo concordando l’assegno di mantenimento che dovrò dare a mia moglie per se stessa (non lavora) e per mio figlio minorenne (che starà con me nella casa coniugale).
    1) Nel caso definiamo noi i 2 assegni suddetti ed il giudice accetta, posso dedurre l’importo dell’assegno per la moglie?
    2) Se mia moglie va via di casa e non trova lavoro e vive col mio assegno, io posso considerarla a carico nel 730?
    Grazie in anticipo.

  16. Tasse-Fisco

    Il caso non è semplice in quanto il trasferimento abbiamo visto che non lede ai suoi benefici. MI verrebbe però da pensare che se aliena il bene prima del quinquennio scatta l’obbligo al riacquisto. Lei quindi vorrebbe far passare la casa eredita come nuovo acquisto. Non riesco sinceramente a vedere nell’eredità della seconda casa il soddisfacimento dell’interesse del legislatore a evitare l’intento speculativo dell’acquisto e rivendita entro il quinquennio. Non le nascondo però che il dubbio mi resta.
    Legga anche questo articolo dedicato proprio ai benefici fiscali prima casa in caso di successione.

  17. Avatar

    Buona sera a tutti Voi,
    Io mi trovo nella situazione di acquisto della prima casa nel Luglio 2014. In data Dicembre 2016 sono stato trasferito da autorità in un altro ente militare distante 1000 km dalla mia prima abitazione. Nella nuova zona di lavoro possiedo la mia seconda casa. Io devo per forza acquistare entro un anno dalla vendita della prima casa visto che non è ancora passato il quinquennio dall’acquisto? Premesso che la mia seconda abitazione è stata ereditata.

  18. Avatar

    Salve sono Dario volevo sapere quanto tempo ho per firmare una proroga perché l’agenzia mi dice che la proroga va firmata prima della scadenza nel dimenticare di firmarla dicono che posso incombere in sanzioni e non vengo pagato i giorni che per loro non ho firmato grazie .

  19. Tasse-Fisco

    Non so se ha avuto modo di leggere questo articolo dedicato alla detrazione fiscale delle spese notarili. Io capisco che per chi compila è molto più semplice dire NO non si detrae piuttosto che prendersi la responsabilità di inserire una voce di cui non si è sicuri ma vengono pagati per questo. Nell’articolo poi trovate dei riferimenti a cui potete fare riferimento per i dovuti approfondimenti del caso e che può aiutarvi a trovare insieme la soluzione.

  20. Avatar
    Simone Loiacono

    Gent.mi, mi hanno comunicato oggi dal CAF qui a BARI che “Per le spese notarili, lei richiede di inserire le spese relative a perizia+imposta+istruttoria, bene tali voci di spesa NON possono essere inserite”.
    Vi risulta? grazie.

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.