reddito dominicale per terreniChiarimento immediato su cos’è il reddito dominicale e come si calcola ai fini della corretta individuazione della base imponibile su alcuni tributi, imposte e tasse che andrete a a calcolare in un articolo dove troverete anche altri spunti e spero anche risposte alle vostre domande.

Il reddito dominicale è calcolato secondo tariffe che costituiscono la parte dominicale del reddito medio ordinario ritraibile dai terreni nell’esercizio delle attività agricole, al netto delle spese di conservazione del capitale fondiario. In pratica il legislatore fiscale in base alle caratteristiche della coltura individua un reddito medio ordinario che costituisce il presupposto per l’applicazione della tassazione dei terreni. Ci muoviamo infatti all’interno della categoria di reddito dei terreni che andranno comunque a formare il monte di reddito su cui si applicherà la solita IRPEF per scaglioni.

Le tariffe variano in funzione della qualità e della classe della coltura applicata al fondo per ciascun ettaro di terreno.

Dove trovare i redditi dominicali dei terreni

Per conoscere il reddito dominicale dovrete fare riferimento alla visura catastale da effettuare presso l’apposito catasto dei terreni. Le tariffe d’estimo attualmente sono ferme al valore definito nel Decreto Ministeriale del 20 gennaio del 1990 che rappresenta l’ultima revisione generale effettuata; v’è tuttavia da dire che sono stati definiti dei coefficienti di rivalutazione automatica definiti sempre con apposito DM e che prevedono per che i redditi iscritti nel catasto dei terreni sono rivalutati dell’80% per i redditi dominicali e per il 70% per i redditi agrari.

Vi segnalo inoltre, perchè spesso è stato oggetto di domande, che eventuali variazioni nelle rendite catastali dei terreni (ma anche per i fabbricati) possono essere opposte a terzi solo se precedentemente notificate, ossia non si può contestate per esempio l’errato versamento dell’IMU se la variazione della rendita catastale non è stata notificata al contribuente.

Calcolo del Reddito Dominicale

Il reddito dominicale è dato dalla tariffa d’estimo per quella tipologia di coltura inserita nella zona censuaria dove è prodotta, moltiplicata per la superficie dove è coltivata (numero espresso in unità di ettari coltivati).

Il reddito dominicale è molto importante perchè come vedrete seve per il calcolo di tante imposte come, per esempio l’ IMU sui terreni.