HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / ICI sull’ex casa coniugale: l’assegnatario è salvo

ICI sull’ex casa coniugale: l’assegnatario è salvo

Pochi giorni per la scadenza del versamento del primo acconto ICI prevista per il 16 giugno prossimo (il saldo si paga a dicembre) e come ogni scadenza che si rispetti arrivano anche le domande di amici, lettori e parenti tra cui “devo pagare l’ICI o imposta comunale sugli immobili sull’immobile, casa, villa, appartamento assegnato alla mia ex moglie o marito!”, oppure “devo pagare l’ICI sull’immobile in cui abito di proprietà di mio marito o mia moglie che mi è stato assegnato”.
La risposta che do o quantomeno le indicazioni che fornisco su come trattare ai fini ICI l’immobile assegnato al coniuge separato legalmente o divorziato a seguito di provvedimento del giudice è che non spetta a chi fruisce del diritto di possesso dell’immobile ma del titolare dle diritto di proprietà.

Come abbiamo visto nel calcolo del primo acconto e del saldo dell’Imposta comunale sugli immobili le cui modalità di calcolo e di versamento le potete visionare facendo riferimenti ai pulsanti in basso dedicati agli articoli di approfondimento, possono esistere casi di esenzione totale dal versamento o casi di detrazione ed applicaizone di aliquote di imposta più basse.

In effetti se pensiamo all’ICI come un’imposta che grava sul possesso questo stona con quanto vi sto dicendo eppure dalla lettura della norma che identifica i soggetti passivi del tributi dai principali e recenti indirizzi giurisprudenziali. Tuttavia si realizza con l’assegnazione un mero diritto di godimento della casa di abitazione.

Questa vale sia in caso di separazione sia in caso di divorzio, entrambi però disposti con provvedimento del tribunale.

Casi particolari
Rietrano nel medesimo trattamento anche casi meno ricorrenti rispetto alla separazione legale, consensuale e divorzio e mi riferisco  a titolo di esempio ai casi di richiesta di annullamento di matrimonio  e scioglimento.

Versamento e Scadenza ICI Calcolo Acconto e Saldo ICI Ravvedimento operoso in caso di mancato pagamento

Riferimenti normativi: D.Lgs. n. 504/ del 1992

1 commento

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.