HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / Dove si registra il contratto di affitto e quale documentazione portare

Dove si registra il contratto di affitto e quale documentazione portare

Vediamo di dare alcuni importanti chiarimenti in merito a dove registrare il contratto di affitto o locazione sia ordinario sia con la cedolare secca e quale documentazione portare con sé in modo da non incorrere in sanzioni da parte dell’agenzia delle entrate o anche semplicemente non buttare una giornata per una fila inutile.

Dove registrare il contratto di affitto

Il contratto di affitto deve essere registrato presso qualunque ufficio dell’agenzia delle entrate in modalità cartaceo o in modalità telematica mediante il sevizio fiscoonline o entratel o attraverso un CAF o un Intermediario abilitato.

Solo per coloro che hanno oltre 10 unità abitative dovrà farsi riferimento ad una diversa metodologia che obbliga il contribuente alla trasmissione telematica del contratto di affitto mediante l’applicativo fisconline o entratel messi a disposizione gratuitamente dall’agenzia delle entrate per ciascun contribuente sia esso titolare di partita Iva o persona fisica.

Nel seguito l’elenco degli uffici dell’agenzia delle entrate dove sarà possibile registrare il contratto

La documentazione da portare con sè per la registrazione dell’affitto

Documento valido di identità sia esso canta di identità o passaporto o patente (vecchio modello perché il nuovo con la tessera non a più fede come documento di identità).

Dovrete portare il contratto di affitto firmato in originale in duplice copia. Per questo motivo il contratto si firma in quattro copie in originale in quanto due vanno rispettivamente all’inquilino e al proprietario e le altre due devono essere consegnate all’agenzia delle entrate.

Si dovrà anche presentare il nuovo modello RLI per la registrazione del contratto di locazione. A tal proposito vi segnalo l’articolo proprio dedicato alla compilazione del modello RLI.

Tasse da versare per i contratti senza cedolare secca

  • Imposta di registro da versare con il modello F24 Elide: portate la ricevuta di avvenuto pagamento dell’imposta di registro oppure la copia del modello F24 elide quietanzato dalla banca.
  • Marche da bollo: devono essere una per ogni 4 facciate di contratto. dovrete anche considerare le marche da bollo per gli allegati del contratto sempre considerandone una da 16 euro ogni 4 facciate. Importante anche che la sta di emissione delle marche da bollo non dovrà essere successiva alla data di stipula del contratto o della sua decorrenza altriemtin l’agenzia delle entrate potrebbe sanzionarvi per ritardo nel “versamento all’imposta di bollo”.

Se pensate di rimpicciolire il carattere del contratto per accorciare le pagine sappiate che la marca da bollo sarà comunque dovuta ogni 100 righe di contratto.

Alcuni uffici, anche se a me non è mai capitato, hanno il servizio di pagamento presso lo sportello a cui potrete indicare le coordinate del proprio conto corrente su cui effettuare il prelievo. Inc caso di carenza di fondi la data di registrazione sarà quella del  giorno in cui vi siete recati presso l’agenzia delle entrate per la registrazione ma sarete sanzionati per il riardo nel versamento dell’imposta di registro a meno che non provvedete entro i soliti 30 giorni al versamento secondo le altre modalità consentite.

Tasse da versare per i contratti di affitto con cedolare

Per questa tipologia non sarà necessario presentarsi co la ricevuta del versamento in quanto non sono dovute né imposte di registro né marche da bollo per la registrazione.

Ricevuta registrazione

Una volta consegnata la documentazione l’agenzia delle entrate effettua il controllo formale della documentazione e dopodiché vi restituirà una copia firmata del contratto di affitto timbrata con il numero di registrazione che farà fede.

Registrazione telematica del contratti di affitto

In questo la registrazione non avverrà presso gli uffici ma sarà sufficiente trasmettere copia scanzonata del contratto firmato tramite il servizio fisconline o Entratel che sono normalmente a disposizione di tutti gl intermediari abilitati come Dottori Commercialisti o CAF, consulenti del lavoro, agenzie immobiliari etc).

Per la registrazione basterà scaricarsi l’applicativo dell’agenzia delle entrate Contratti di locazione e affitto di immobili messo a disposizione gratuitamente dall’agenzia delle entrate sia scaricando il software sul PC sia connettendosi via WEB senza scaricare niente.

Laddove i conduttori o i proprietari siano più di tre non sarà necessario scansionarlo; lo stesso vale quando si tratta di un solo appartamento e le pertinenze dell’abitazione siano non più di tre.

Sarà necessario anche indicare il canone di affitto inquietante auto in base a quello sarà determinata l’eventuale imposta da registro da versare. nel caso optiate per l’addebito sul conto corrente sarà necessario anche indicare il proprio IBAN.

Fattispecie particolari: più di un contratto da registrare in agenzia delle entrate

Nel caso i contratti siano più di uno dovrete presentare il modello RR che potete scaricare qui gratuitamente o dal sito dell’agenzia delle entrate.

Vi ricordo anche che il contratto di affitto essere registrato entro 30 giorni dalla data di decorrenza o dalla firma se successiva.

Articoli correlati

Compilazione del Modello RLI

Versamento del Modello F24 ELide

Ritardo nella registrazione del contratto di affitto.

Valuta l'articolo
[Totale: 55 Media: 2.3]

About Tasse-Fisco

Tasse-Fisco
Dottore Commercialista Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e Revisore Legale con la passione per il diritto Tributario e Societario e Esperto nella Consulenza Aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.