HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / Domanda Detrazione fiscale interessi mutuo contitolarità immobile mutuo estero

Domanda Detrazione fiscale interessi mutuo contitolarità immobile mutuo estero

puzzle mondoDomanda su Immobili e mutuo, contitolarità, per abitazione in italia e sulla detrazione degli interessi anche in presenza di soggetti con residenza all’estero.

Dunque ho letto il link che Lei cortesemente mi ha segnalato e da quanto dedotto (cortesemente mi corregga se le affermazioni sono erronee):

a)_ le tasse sul guadagno della vendita della casa DEVONO essere pagate (il principio il principio del locus rei facta dell’immobile) in Svezia.

b)_ dovrei controllare la % di tassazione applicata in Svezia (sul guadagno) e compararla con quella italiana. In caso di minor o uguale non dovrei far nulla, in caso la % svedese sia maggiore di quella italiana Frida dovrebbe chiedere in Svezia il rimborso della maggiore imposta pagata rispetto all’Italia.

c)_ nella dichiarazione dei redditi di Frida in Italia deve comparire in qualche modo il guadagno derivato dalla vendita della casa in Svezia? E se sì come far risultare anche il pagamento avvenuto delle tasse per non far applicare la doppia imposizione (in Svezia ed in Italia)

d)_ rimango in attesa di risposta su per il discorso muto (detrazione al 100% o solo al 50%).

In ultimo domani mattina (mercoledì 07) ho appuntamento anche all’agenzia delle entrate di chivasso, dovrei domandare qualcosa in particolare che possa essere di aiuto?

Grazie mille.

Grazie mille per la Sua cortese e preziosa disponibilità in questa materia assai complicata.

Marco

Risposta

In Primis Le consiglio di leggere questo articolo le potrà dare un quadro generale della deducibilità degli interessi su mutuo in dichiarazione. Se si presenta all’agenzia citando il principio del locus rei facta potrebbero guardarla storta.

Limitatamente alla risposta relativa alla tassazione se maggiore o minore tra Svezia ed italia le consiglio di verificare il trattamento della tassazione sugli immobili contenuta nella convenzione contro le doppie imposizioni tra Italia e Svezia.

Per la detrazione sugli interessi in caso di contitolarità le confermo che spetta sempre e limitatamente ai 4.000 euro per mutuo erogato. La detrazione spetta sempre nella misra del 19% e le consiglio di leggere questo articolo che abbiamo scritto pocanzi che riassume come calcolare e come dichiarare gli interessi sul mutuo nella dichiarazione dei redditi 730 o modello Unico.

Le confermo anche di verificare se l’abitazione che compra può essere considerata come abitazione pricipale o sta stipulando un mutuo per un’altra casa in quanto il discorso cambia.

Qualora sua moglie sia anche a suo carico la sua quota spetterà a lei ma sempre il massimo resta 4.000 euro.

Le consigliamo anche di verificare gli altri articoli scritti per indicare le caratteristiche e le modalità di compilazione del 730 in questo post, ma anche altri posto che abbiamo scritto per indicarvi quale documentazione portare, o le scadenze o i consigli.

Articoli correlati

Credito di imposta sui redditi prodotti all’estero

Cessione di immobili situati in Italia d parte di non residenti

 

Valuta l'articolo
[Totale: 1 Media: 2]

About Tasse-Fisco

Tasse-Fisco
Dottore Commercialista Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e Revisore Legale con la passione per il diritto Tributario e Societario e Esperto nella Consulenza Aziendale.

3 commenti

  1. salve, sono separato da 1 anno e mezzo, ho una casa acquistata in comunione di beni dove attualmente vivono i miei figli e la mia ex moglie . Posso dedrarre gli interessi del mutuo relativi alla mia parte di competenza ?
    consideri che il mutuo viene pagato per intero dalla mia ex moglie.
    grazie

  2. Buongiorno,

    a seguito dell’incontro con l’Agenzia delle Entrate:

    Quesito:

    a)_ le tasse sul guadagno della vendita della casa DEVONO essere pagate (il principio il principio del locus rei facta dell’immobile) in Svezia.

    Risposta:
    Non sapevano. Ho indicato i riferimenti da Voi cortesemente segnalati e così sono arrivati alla conclusione provvisoria che le tasse devono essere pagate in Svezia ma in qualche modo (mi faranno sapere come) dichiarare anche questo avvenimento nella dichiarazione in Italia.

    Quesito:
    d)_ rimango in attesa di risposta su per il discorso muto (detrazione al 100% o solo al 50%).

    Risposta:
    Siccome io & Frida siamo proprietari della casa al 50% ed il mutuo è unicamente intestato a me, io posso detrarre solamente una percentuale dei costi passivi legati al mutuo (importo + costi di perizia + costi notaio per il mutuo) di seguito calcolata:

    Metà dell’Importo Globale Costi (casa+perizia+notaio)
    —————————————————–
    Valore del Mutuo

    Pertanto io non posso detrarre il 100% in quanto non sposati ma solo conviventi.

    Secondo Voi è corretto?

    Grazie mille per la cortesia.

    Marco

  3. Grazie mille!

    Farò sapere in modo che i prossimi forntunati in questo mondo “globalizzato” sappiano i corretti passi a compiere.

    Marco

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.