HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / Deposito cauzionale e mensilità non pagate

Deposito cauzionale e mensilità non pagate

Conoscete il deposito cauzionale?
Viene richiesto in svariate situazioni.
Nel caso in cui l’affittuario/inquilino/locatario lasci l’appartamento senza preavviso (circostanza non rilevante), e senza il pagamento di una o più mensilità dovute, ricordiamo che il deposito cauzionale rilasciato dall’inadempiente al proprietario al momento di stipula del contratto di affitto al proprietario, ha proprio la funziona di “coprire” quest’ultimo da tutti gli adempimenti previsti dalla legge a carico dell’inquilino.

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]

About Tasse-Fisco

Tasse-Fisco
Dottore Commercialista Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e Revisore Legale con la passione per il diritto Tributario e Societario e Esperto nella Consulenza Aziendale.

2 commenti

  1. Nel contratto di locazione o scrittura privata che hai firmato troverai anche le modalità di recesso dal contratto che sicuramente prevederà un termine minimo di preavviso e le modalità per attuarlo (basta una raccomandata con ricevuta di ritorno presso l’abitazione del tuo locatore).
    Non esistono imposte per il recesso se non nel caso in cui qualcuno di voi abbia versato un’imposta per la registrazione del contratto ed intenda rivalersi su di te per la quota a lui spettante, ma dubito.
    Ulteriori sanzioni potrebbero incorrere nel caso in cui contravvieni ad obblighi contrattuali, ma in questo caso devono essere fatte valere dinnazi ad un giudice.
    Per il deposito cauzionale bisogna vedere chi lo ha versato: immagina comunque che il tuo debito è rappresentato dalla quota parte di quel deposito cauzionale di tua spettanza che sarà pari al valore del deposito cauzionale, diviso i tuoi coinquilini che va dal giorno in cui sei entrato a quello in cui sei uscito.
    Consiglio pratico: rifarsi sempre al contratto.

    Se hai bisogno di approfondimenti ti segnalo la legge che governa il mondo delle locazioni.

  2. sono uno studente,in fitto in un appartamento con altri due studenti a Trieste. Ho stipulato un contratto di locazione annuale il 10 ottobre 2008,con scadenza appunto il 9 ottobre 2009.
    per incompatibilità con i coinquilini vorrei lasciar l’appartamento:oltre al preavviso di disdetta di due mesi da comunicare al locatore,quali altri oneri sono tenuto a solvere?
    a quanto ammonta la tassa di recesso? se lasciassi la stanza a maggio,dovrei pagare i restanti mesi?
    grazie,spero in una rapida risposta

Per domande su casi specifici o personali, CLICCA QUI
I commenti qui sotto sono dedicati solo a correzioni e suggerimenti in merito al testo dell'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.