HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / Codice Tributo 3918 IMU altri fabbricati: esempio compilazione e spiegazione

Codice Tributo 3918 IMU altri fabbricati: esempio compilazione e spiegazione

Vediamo nel seguito come si compila il modello F24 per il versamento dell’IMU con il codice tributo 3918 relativamente alla categoria altri fabbricati in quanto il vostro commercialista potrebbe fornirvi il modello senza però esplicitamente fornirvi tutti i dettagli necessario dei codici ivi presenti.

Non è un caso che mi chiamino amici chiedendomi a cosa si riferiscono i codici tributo che si trovano negli F24 per il versamento delle imposte e delle tasse di giugno, luglio o sotto l scadenze di novembre o dicembre.

Per questo spero di fare cosa loro gradita ad indicare un breve riassunto dell’agenzia delle entrate sul tema.

Parliamo della quota comunale relativa alla categoria altri fabbricati ossia seconde case e non abitazione principale.

Codice Tributo 3918 – IMU – IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA PER GLI ALTRI FABBRICATI – COMUNE

Sezione modello F24 da compilare: IMU ED ALTRI TRIBUTI LOCALI (NON UTILIZZARE LA SEZIONE ERARIO)

Tributo da utilizzare solo per importi a debito.

Esempio compilazione codice tributo 3918

I dati proposti nell’esempio sono solo a titolo esemplificativo

Importo: 1.000,00 Euro
Anno di imposta: 2017
Comune competente per l’imposta : Reggio Emilia
Numero immobili: 2
Pagamento in acconto

 

SEZIONE IMU ED ALTRI TRIBUTI LOCALI Id Operazione
codice ente/
codice comune
Ravvedimento Imm
var
Acc Saldo num
immob
codice tributo rateazione/
mese rif.
anno di
riferimento
importi a debito
versati
importi a credito
compensati
SALDO (G – H)
(1) H223 (2) (3) (4) X (5) (6) 2 (7) 3918 (8) (9) 2017 (10) 1.000,00 (11)
Detrazione TOTALE  G (12) H (13) (14)
(15)

Campi del modello F24 come compilare il campo
(1) codice ente/codice comune: Codice comune (Tabella dei Codici Catastali dei Comuni), nell’esempio H223
(2) ravv.: barrare la casella in caso di ravvedimento
(3) immob. variati: barrare se sono intervenute variazioni per uno o piu’ immobili che richiedono la presentazione della dichiarazione di variazione
(4) acc.: barrare la casella se il pagamento si riferisce all’acconto
(5) saldo: barrare la casella se il pagamento si riferisce al saldo. Se il pagamento e’ effettuato in un unica soluzione barrare entrambe le caselle
(6) numero immobili: indicare il numero degli immobili (massimo 3 cifre), nell’esempio 2
(7) codice tributo: indicare 3918
(8) rateazione/mese rif: non compilare
(9) anno di riferimento: Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nell’esempio 2017
(10) importi a debito versati: indicare l’importo a debito, nell’esempio 1.000,00
(11) importi a credito compensati: non compilare
(12) TOTALE G: somma degli importi a debito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali
(13) TOTALE H: somma degli importi a credito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali, non compilare se non sono presenti importi a credito
(14) SALDO (G-H): indicare il saldo (TOTALE G – TOTALE H)
(15) detrazione: non compilare

Per il 2013 (e anni successivi) i Codici Tributo dell’IMU sono i seguenti:

  • 3912 per l’abitazione principale e relative pertinenze (destinatario il Comune),
  • 3913 fabbricati rurali ad uso strumentale (destinatario il Comune),
  • 3914 terreni (destinatario il Comune),
  • 3916 aree fabbricabili (destinatario il Comune)
  • 3918 altri fabbricati (destinatario il Comune)
  • 3923 interessi da accertamento (destinatario il Comune) da utilizzare solo in caso di accertament
  • 3924 sanzioni da accertamento (destinatario il Comune) da utilizzare solo in caso di accertamenti
  • 3925 denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso
    produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO”
  • 3930 denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso
    produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE”
Se cliccate sul numero del codice vi si apre la schermata con l’esempio di compilazione predisposto dall’agenzia delle entrate per fornire la spiegazione per l’arricchimento di ogni campo del modello e l’indicazione di cosa compilare e cosa non.
Vi ricordo che se state procedendo in autonomia la sezione da compilare è quella Sezione IMU ed altri tributi locali e non la prima Erario.

Utilità e chiarimenti

Scadenze dell’IMU

Foglio per la stima del calcolo dell’IMU per valutare eventuali acquisti di seconde case

Guida fiscale IMU

Pagamento IMU in ritardo.

Dichiarazione annuale IMU TASI

Vi ricordo della compilazione della dichiarazione IMU TASI entro l’anno successivo a quello in cui avete acquistato, venduto o variato qualsiasi unità locale perchè molti se ne sono scordati

Valuta l'articolo
[Totale: 2 Media: 3.5]

About Tasse-Fisco

Tasse-Fisco
Dottore Commercialista Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e Revisore Legale con la passione per il diritto Tributario e Societario e Esperto nella Consulenza Aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.