HOMEPAGE / Casa, immobili, terreni / Acconto IMU Giugno 2014: guida per punti al pagamento

Acconto IMU Giugno 2014: guida per punti al pagamento

IMUEcco la Guida per il primo acconto IMU 2014 in cui trovate le modalità di pagamento, scadenze e codici tributo necessari per gestire in breve tempo uno dei tanti adempimenti di giugno che sono veramente tanti, forse troppi.

La prima rata IMU
Premetto che siamo in campagna elettorale per le Europee per cui potremmo sentire di tutti e qualcuno potrebbe anche sgravare gli italiani dal pagamento della prima rata per cui occhio a quello che vi scrivo.
Nel seguito quindi vi posso dire che il pagamento dell’imposta immobiliare Unico è disciplinata dall’articolo 13, comma 13-bis, D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 e deve essere versata in due rate di uguale importo uno il 16 giugno e l’altra entro il 16 dicembre a meno di proroghe o casi di esenzione che vedremo nel seguito. Conseguenetemente a Giugno si versa il 50 per cento dell’imposta calcolata e a dicembre la restante parte.

Ricordate quindi le due scadenze di versamento:

  1. 16 Giugno (Salvo proroghe)
  2. 16 Dicembre (Salvo proroghe)

Esenzioni su abitazione principale
Tuttavia esistono dei casi di esenzione dal versamento del tributo come per esempio nel caso dell’abitazione principale e pertinenze che consentono di non versare l’imposta semprechè non sia classificabile come in una delle categorie catastali (che desumete dalla visura o dall’atto di compravendita dell’immobile ricordatelo) A/1, A/8 e A/9.
Altre esclusioni sono previste alle unità locali delle cooperative edilizie a proprietà indivisa purchè destinate  ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari come anche i i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi socialie anche la casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio.

Per le modalità di calcolo vi rimando all’articolo scritto precedentemente intitolato proprio Guida IMU dove trovate gli esempi e le formula per il calcolo oltre ad altre interessanti informazioni sempre dal taglio molto pratico e sintetico.

Occhio alle delibere comunali
Queste ultime infatti dovranno pagare l’IMU con applicazione dell’aliquota del 4 per mille o lo 0,4 per cento stando sempre attenti a verificare con la delibera comunale se il vostro simpatico Sindaco non abbia deciso di aumentarne il prelievo (o anche diminuirlo) fino a 0,2 punti percentuali.

Categoria Altri fabbricati
Per questi scome anche per la categoria catastale D Opifici si applica l’aliquota ordinaria dello 0,76 per cento anche se pure qui meglio vedere se lo stesso simpatico Sindaco non abbia deciso di applicare una maggiorazione o diminuzione di anche 0,3 punti percentuali.

Immobili in costruzione da parte dell’Impresa di costruzione
Per questi dal primo gennaio 2014 le imprese non versano l’IMU purchè siano costruiti per essere destinati alla vendita e non siano nel frattempo dati in locazione o affitto.

Immobili di interesse storico ed artistico
Per questi si applica un abbattimento del 50% della base imponibile

Immobili Inagibili
Anche per questi vale lo stesso discorso della riduzione dell’imponibile del 50%

Come si versa il primo acconto IMU
Potrà essere versato con modello F24 ma anche con bollettino postale utilizzando i seguenti codici tributo:
3912” – “IMU – abitazione principale e relative pertinenze – COMUNE”;
3913” – “IMU – fabbricati rurali ad uso strumentale – COMUNE”;
3914” – “IMU – terreni – COMUNE”(diversi da gruppo catastale D);
3916” – “IMU – aree fabbricabili – COMUNE”;
3918” – “IMU – altri fabbricati – COMUNE”;
3925” – “IMU – immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo
catastale D – STATO”
3930” – “IMU – immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo
catastale D – INCREMENTO COMUNE”

Vi segnalo inoltre sempre l’articolo di approfondimento per talune fattispecie come quello dedicato a tutti i casi di esenzione IMU o anche l’IMU sui terreni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.