HOMEPAGE / Fisco Auto e Veicoli / Tassazione autoveicoli per fare pubblicità: immatricolazione, deduzione dei costi e chiarimenti

Tassazione autoveicoli per fare pubblicità: immatricolazione, deduzione dei costi e chiarimenti

pubblicità auto impostaVediamo di analizzare la nuova categoria di autoveicoli utilizzati esclusivamente per fare pubblicità per strada ai fini delle imposte dirette IRES Irap o Irpef e delle imposte indirette al fine di dare qualche chiarimento in più per questa particolare categoria di mezzi.

Come si classificano tali mezzi

I mezzi che sono utilizzati esclusivamente per scopi di natura pubblicitaria sono classificati secondo il codice della strada come mezzi ad uso speciale ma nonostante ella diretta classificazione e destinazione di tali mezzi il legislatore comunque non consente l’integrale di riduzione dei costi. L’assunto da cui parte legislatore secondo me contestabile È che i mezzi utilizzati integralmente per il trasporto di cose persone possono essere soggetti ad una tassazione integrale mentre questa particolare categoria È finalizzata solamente a promuovere dei messaggi pubblicitari per un’altra azienda e come tale il proprio regime di deduzione sarà quello caratteristico delle auto aziendali.

Tassazione

Secondo me in questo caso il legislatore ha preso una piccola cantonata perché se mi vengono in mente quegli autocarri per cui ci vuole la patente sopra le 3,5 t tonnellate che hanno solamente un messaggio pubblicitario che girano per le città non può nonna aversi l’integrale riduzione del costo in quanto l’utilizzo è esclusivamente strumentale e come tale il legislatore non può non accordarmi integrale deduzione del costo.

A mio avviso dovrebbe essere consentita anche la detrazione integrale dell’Iva in quanto non non è pensabile un utilizzo promiscuo di tali beni se non per finalità esclusivamente aziendale e quindi limitatamente finiva si dovrebbe avere la totale inerenza del costo sostenuto. Ma lo stesso vale anche ai fini delle imposte dirette per cui l’utilizzo esclusivamente su strumentale dovrebbe giustificarne l’integrale deducibilità ai finire Ires ed Irap.

Tuttavia così non è per cui la deduzione è quella che troverete negli articoli dedicati alla tassazione delle auto aziendali.

Ulteriori chiarimenti

Potete trovare degli ulteriori chiarimenti e risposte nella circolare 50 del 2002 dell’agenzia delle entrate.

Discorso a parte invece merita il pagamento dell’imposta sulle pubblicità di tali veicoli.

In genere infatti si assiste ad una duplice configurazione di tale attività ossia da una parte abbiamo imprenditore che tende a voler apporre sui propri mezzi aziendali anche le pubblicità della propria azienda e questo un discorso che ci porta a leggere l’articolo dedicato al pagamento dell’imposta delle pubblicità sugli autoveicoli.

Dall’altra parte invece assistiamo al consolidarsi di un’attività che vede società acquistare automezzi per fornire il servizio di pubblicità ad altri imprenditori con un pacchetto all inclusive che prevede definizione del messaggio pubblicitario generazione di cartelloni o video quant’altro e trasporto del messaggio pubblicitario in zone urbane o extraurbane concordate con l’acquirente del servizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.