Codici tributo Super Bollo: istruzioni per il versamento in F24

I codici tributo da utilizzare per il pagamento del super bollo sulle auto di grossa cilindrata da pagare con modello F24 in base quindi alla potenza espressa in kilowatt come avete avuto modo di leggere nei chiarimenti dell’articolo dedicato proprio al superbollo sulle auto di grande cilindrata o SUV  sono pronti.

Come si compila il modello F24 per il pagamento della super tassa sui SUV e le macchine di grande cilindrata
I codici tributo da utilizzare nella sezione erario del modello F24 sono Versamenti con elementi identificativi sono 3364 per l’Addizionale erariale alla tassa automobilistica – art. 23, c. 21, d.l. 98/2011, 3365, per il pagamento di eventuali sanzioni, 3366 per eventuali interessi da pagare in caso di ritardato pagamento o omesso pagamento. I codici tributo dovranno essere inseriti in corrispondenza della colonna codici tributo della sezione erario. Vi invito a leggere dopo l’aggiornamento alla luce del Decreto Salva Italia 2011 con cui la soglia si abbassa.

Importante è anche l’anno di riferimento su cui molti spesso fanno confusione e che corrisponde con quello di decorrenza  del super bollo 2011, ossia se il bollo scade nel 2012 dovrete inserire il 2011. Inoltre nella sezione contribuente indicherete i dati anagrafici del soggetto che versa ossia del proprietario dell’autoveicolo mentre nella colonna  erario dovrete indicare i numeri nella colonna del modello dove trovate scritto importi a debito.

A tal proposito potete consultare la RM 101 del 2011 in cui si dice che  “l’annualità riferita ad un bollo, validità dodici mesi, con scadenza aprile 2012 è il 2011, in quanto il pagamento della tassa automobilistica copre in tal caso il periodo a partire da maggio 2011″.

Dovrete indicare la targa del vostro veicolo nel campo elementi identificativi altrimenti non potranno associare il versamento al veicolo.

Quando si effettua il versamento del super bollo
Lo trovate nell’articolo di approfondimento in forma di guida al calcolo e al pagamento, anche se è molto semplice in questo caso. Il super bollo è stato introdotto con la il Decreto legge 98 del 2011 ed ha previsto una tassa automobilistica pari a 10 euro per ogni kilowatt aggiuntivo sopra i 225: solo sulla parte eccedente non su tutti i kilowatt.

Quando si paga
La scadenza e la guida pratica la trovate nell’articolo dedicato proprio al super bollo 2011 sulle auto di grande cilindrata. Provate a anche a leggere o la categoria dedicato all’auto e al fisco oppure gli altri articoli correlati come questi:

Super Bollo auto 2011
Guida fiscale Auto, Autoveicoli e Moto
Auto e Redditometro

Aggiornamento Dicembre 2011: Decreto Salva Italia e Provvedimenti anti crisi Governo Monti:
Scende la soglia con il il pagamento di nuovo super bollo sulle auto di 20 euro ogni KW aggiuntivo eccedente i 170 Kw quindi attenzione che la forbice delle auto di lussosi allarga. Leggi l’apporofndimento nell’articolo dedicato ai Porovvedimenti Decreto Anticrisi Salva Italia del Governo Monti

Riferimenti normativi e di prassi
Decreto legge n. 98 del 2011
Risoluzione n. 101 del 2011
Circolare n. 49 del 2011 Agenzia delle Entrate

Ti è piaciuto l'articolo? Per continuare a darvi spunti gratuiti, condividi questo articolo tramite i pulsanti qui sopra!

10 Commenti

  1. Caro on. Monti, senza dubbio sono daccordo che i ricchi devono pagare,per le auto di lusso, però poteva tenere anche conto dei ragazzi che guadagnano uno stipendio di 1100 euro mensili e nel loro piccolo vogliono togliersi uno sfizio di un’auto sportiva comprandola usata. Il superbollo andava bene facendo riferimento anche all’isee o alla busta paga del proprietario dell’auto.Invece come al solito i comuni mortali devono sopravvivere con un sogno mai realizzato. Caro on.Monti vorrei vedere se un suo parente con una misera paga vorrebbe togliersi lo sfizio di un’auto di grossa cilindrata, se avvrebbe introdotto questa tassa.
    Si poteva introdurre una super tassa anche al momento dell’acquisto dell’auto nuova, sul primo acquirente, oppure mettere l’auto sulla dichiarazione dei redditi e se si superava il reddito si pagava in percentuale, come la casa.
    Comunque con questa nuova tassa , molte auto usate andranno alla rottamazione, diminuendo notevolmente il mercato dell’usato, con una nuova grande chiusura di autosaloni e disoccupazione dei dipendenti.

  2. Da padre le dico che non sono d’accordo con il discorso dello sfizio sull’auto do grande cilindrata per un ragazzo che guadagna 1.100 euro mensili perchè dovrebbe aspirare a d acquistarla nuova con il proprio lavoro o cambiare il propio stile di vita per metterlo in linea con le proprie entrate/stipendio mensile. Forse è proprio questo il male da combattere perl’italiano che continua a vivere al di sopra delle prorprie possibilità molto spesso intaccando il gran lavoro che hanno fatto i parenti che, prima di lui, hanno avuto l’intelligenza di vivere una vita con quello che avevano riuscendo acostruire un futuro anche per la propria famiglia.
    Trovo invece interessante il possible risvolto che tale misura potrebbe avere sul mercato dell’usato in termini di maggiori rottamazioni. Un correttivo potrebbe essere quello di introdurre una scala di super bolli che inversamente proprozionale all’incremento degli anni dell’automezzo, ma questa misura già è inserita all’intenro delle rpevisioni del super bollo. In tal modo si riescirebbe ad attenuare l’effetto disotrsivo che lei rileva anche se l’ipotetica causa della flessione del mercato dell’usato, mi perdoni, ma non ritengo sia da ascrivere esclusivamente al fatto che i giovani non acquisteranno più auto vecchie di grossa cilindrata.

  3. Come non detto: MI SONO SBAGLIATO IO. In quanto nella risoluzione si parla di decorrenza, non scadenza.
    Perciò, se non ho capito male, nella sezione “anno di riferimento” del superbollo da pagare entro Novembre 2011, (anda) va inserito 2011; in quella del superbollo inserito da Monti, va inserito 2012.

  4. A me sembra che ci sia scritta la stessa cosa che dici tu…ossia anno di decorrenza come individuato dalla RM 101 del 2011.

  5. Buongiorno, a me sembra assurdo pagare una tassa su una cosa che ho aquistato… il bollo come altre cose andrebbe eliminato… svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  6. Anche io lo penso, ma la soluzione secondo lei qual’è?

  7. Parlate di tutto ma non del fatto che è una tassa sul lusso… quindi dovrebbe “castigare” il valore residuo del veicolo non la potenza! Da ingegnere meccanico vi illumino sul fatto che i kW incidono solo sul consumo di carburante e sono già tassati per ogni litro di benzina proporzionalmente consumato! più consumi più paghi, non consumi non paghi e non inquini, volendo toccare il discorso inquinamento il bollo auto già prevede un incremento inversamente proporzionale alla vetustà dell’auto ovvero al livello Euro 0/1/2/3/4/5, quindi non ha senso prendersela con chi si compra dopo una vita di lavoro un’auto americana di 10 anni dal valore di 15000 euro, che si vede una tassa assurda mentre chi si compra una Porsche Panamera Diesel da 95000 euro non ha alcun superbollo ( chi ha invidia ed è felice perché vede puniti i proprietari di auto potenti, difenda magari i propri diritti di pensionato vessato dallo stesso decreto salva Italia, per un’Italia giusta).
    Ci vorrebbe un’iva diversa suddivisa in scaglioni, dove chi compra una PAGANI Zonda da 1200000 euro ci paghi iva al 50%. io credo che con 600000 e euro di tasse su un solo acquisto da miliardari si coprano mediamente i superbolli di 400 auto di grossa cilindrata!!!! e sono tante le auto da oltre 200000 euro per la strada…..

  8. Grazie del prezioso contributo. Come si evince dal commento del lettore i commenti degli esperti del settore portano alla luce informazioni di cui personalmente non ero a conoscenza. Grazie ancora.

  9. perchè non far pagare con f24 bollo auto e canone tv? almeno risparmieremmo spese .

  10. Si senza dubbio, ci arriveranno, abbia fede ma soprattutto pazienza… :-)

Scrivi un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>